Celebrazione del 172° Anniversario della Polizia di Stato a Perugia

Un evento speciale all’Auditorium di San Francesco e un’area dimostrativa a Fontivegge

Celebrazione del 172° Anniversario della Polizia di Stato a Perugia
Ph Tommaso Benedetti

Celebrazione del 172° Anniversario della Polizia di Stato a Perugia

Celebrazione del 172° – La Polizia di Stato di Perugia ha celebrato il suo 172° anniversario con una cerimonia ufficiale all’Auditorium di San Francesco al Prato. Questo evento ha segnato un importante traguardo nella storia della Polizia di Stato, che da 172 anni serve i cittadini con dedizione e professionalità.

Parallelamente alla cerimonia, è stata allestita un’area dimostrativa a Fontivegge, una delle zone della città con maggiori sfide in termini di sicurezza. Questa iniziativa ha offerto un’occasione per mostrare da vicino il lavoro quotidiano della Polizia di Stato e le sue strategie per affrontare le problematiche di sicurezza.

La cerimonia ha visto la partecipazione non solo di autorità civili, militari e religiose, ma anche di numerosi studenti. Il Sottosegretario all’Interno, Emanuele Prisco, e il Questore, Fausto Lamparelli, hanno rivolto un particolare saluto a questi giovani, futuri cittadini attivi e responsabili.

Come ogni anno, la festa è stata anche l’occasione per fare il bilancio dell’attività svolta nel corso dell’ultimo anno. Tra i risultati raggiunti, spiccano 34 tutele per vittime di violenza domestica, 43 daspo sportivi, 33 daspo Willy per bullismo e oltre 9.000 chili di stupefacenti sequestrati. Questi numeri testimoniano l’impegno quotidiano delle donne e degli uomini della Polizia di Stato.

Infine, la cerimonia si è conclusa con la consegna di attestati, riconoscimenti e lodi a quei poliziotti che si sono distinti per il loro impegno e la loro professionalità in alcune operazioni sul territorio a tutela del cittadino. Questo riconoscimento sottolinea l’importanza del loro lavoro e il loro contributo alla sicurezza della comunità.

Sottosegretario Prisco

“Anniversario Polizia di Stato occasione per ringraziare del lavoro svolto sul territorio nazionale ”

“Desidero cogliere questa occasione dell’anniversario della fondazione della Polizia di Stato, che ho voluto celebrare qui, nella mia città, per ringraziare tutti gli appartenenti a questa forza di polizia per il lavoro svolto sul territorio.

I numeri nella loro freddezza servono anche a raccontare la passione, la professionalità, l’impegno spesso non visibile delle donne e degli uomini in divisa: se considerati su base decennale (quindi in un arco temporale medio), questi numeri mostrano come nella nostra città e nella nostra provincia il trend della delittuosità sia sceso, soprattutto reati nelle principali tipologie cosiddette “da strada”, che sono quelli che maggiormente sono percepiti dai cittadini, anche molto di più della media nazionale. Si tratta di risultati palpabili, frutto di una strategia virtuosa, nonostante i tagli operati agli organici dalla codesta Legge Madia e il declassamento della questura, che un anno fa è stata riportata in prima fascia.

E’ il frutto del lavoro intenso su questo territorio e in tutta Italia a beneficio della sicurezza dei cittadini, e per questo, nel giorno in cui celebriamo l’anniversario della fondazione della Polizia di Stato, desideravo rendere un tributo personale, certamente condiviso dalla cittadinanza e forte del contributo di tutti gli attori istituzionali e sociali che svolgono un ruolo strategico soprattutto nell’attività di prevenzione. Sono risultati importanti che vanno senza dubbio mantenuti e migliorati perché sicurezza e legalità sono, per i cittadini, le principali declinazioni del valore della libertà”.

E’ quanto ha dichiarato il sottosegretario all’Interno Emanuele Prisco, intervenendo a Perugia alle celebrazioni in occasione dell’Anniversario della fondazione della Polizia di Stato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*