Associazionismo familiare e Femminile, evento promosso dal Comitato Lions

Associazionismo familiare e Femminile, evento promosso dal Comitato Lions

Associazionismo familiare e Femminile, evento promosso dal Comitato Lions PERUGIA – Si è svolto il convegno “Donne, giovani e famiglie l’associazionismo” tenutosi ad Assisi dal Comitato Distrettuale Lions “ sviluppo dell associazionismo femminile e familiare”, presieduto da Carla Ascani.

Una giornata davvero interessante, ad Assisi, che ha messo al centro dell associazionismo, la donna e quanto di meglio essa possa offrire, e i progetti dei Giovani Lions LEO, parlando del presente e del futuro dell associazione.

Le donne costituiscono il 27% dei soci Lions a livello mondiale e il 38% dei nuovi soci sono donne, dato nettamente in crescita, rispetto agli anni precedenti, ma le donne rappresentano il 51% della popolazione mondiale, perche non dovrebbero costituire una percentuale simile dell’affiliazione mondiale Lions?

Nel centenario dell associazione, si ricorda che da soli 30 anni le donne hanno acquisito stessi diritti degli uomini. La combinazione all’interno del sodalizio, dei due mondi maschile e femminile, hanno certamente innescato stimoli e spinte nuove, favorendone la crescita. Concretezza, pragmatismo, spirito di servizio e determinazione qualità che portano le donne ad essere un importante risorsa.

La giornata è iniziata con i saluti di benvenuto del Governatore Rocco Falcone e di Massimo Paggi, II° vice Governatore del Distretto Lions 108L,il quale ricorda che siamo nella patria del grande Francesco, che per primo ha usato come esempio della sua vita, il motto della nostra associazione “WE SERVE”.

Tra i relatori anche la presidente dei Leo Club Italia, Enrica Lomedico,e il presidente Leo distretto 108l, di cui l’Umbria fa parte, Francesco Perella.

Leo e Lions: due volti della stessa associazione. Giovani e adulti parte della stessa grande famiglia che condividono spesso gli stessi service , come ci dice Enrica Lomedico, ” iI service è vero cuore dell associazione, dove poter insieme collaborare”.

Condivisione dei problemi e cooperazione per fronteggiarli; in due parole associazionismo familiare che promuove relazioni sociali fondate sulle regole della cura familiare, il tema sviluppato della dottoressa Carla Ascani, psicologa, psicoterapeuta e socio Lions.

Fondamentale l’educazione alla parità di genere sia nell’ambito scolastico che familiare. Mentre il professor Antonio Pieretti, professore Emerito dell’Università di Perugia, pone l accento sulle finalità dell associazione, che ha il suo primo traguardo di perseguire il bene comune attraverso “IL DONO” inteso come ciò che diamo senza attenderci né ricambio né ringraziamento.

Le conclusioni di Leda Puppa 1° vicegovernatore del distretto 108l, che sollecita altre iniziative per sviluppare progetti di servizio che sappiano attrarre l interesse con prioritaria necessità di promuovere la conoscenza del Lionismo nei contesti extra associativi, nei quali la presenza femminile è maggiormente significativa.

La giornata è proseguita con un momento conviviale allietato dal Coro Lion e, nel pomeriggio, un pranzo di beneficienza e un torneo di Burraco .Grazie al sostegno di tutti sono stati raccolti 2.000 € devoluti alla casa famiglia S Lucia, di Gubbio ,e donati alla Madre Dorotea Mangiapane presente al covegno, che ha parlato delle tre importanti funzioni cui assolve la Casa Famiglia.-assistenza ai minori-ragazze madri e attività scolastica.

La madre ringrazia i Lions con queste parole:
“Oggi i Lions hanno dimostrato di vivere ed operare per il prossimo, missione questa che condividiamo! Stasera tornando dai miei ragazzi, parlerò loro dei Lions e di questa giornata trascorsa insieme, perche dopo il verbo amare c è il verbo aiutare“

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*