Approvato l’assestamento del bilancio di previsione della Regione Umbria 2021-2023

Approvato assestamento del bilancio di previsione Regione Umbria

Approvato l’assestamento del bilancio di previsione della Regione Umbria 2021-2023

L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato l’Assestamento del bilancio di previsione della Regione Umbria 2021-2023 con 13 voti favorevoli (Lega, FdI, FI, Tesei presidente) e 8 contrari (Pd, M5S, Patto civico, Misto).

Emendamenti

Respinta a maggioranza (13 sì – 8 no) la proposta del consigliere Michele Bettarelli (Pd) che stanziata 35mila euro per finanziare la legge regionale 3/2007 sul Commercio equo e solidale.

Approvata (19 sì – 2 astenuti, Paparelli,Bettarelli-Pd) la proposta dell’assessore Paola Agabiti che stanzia ulteriori 245mila euro per il contributo una tantum a favore delle famiglie; ulteriori 20mila euro per le famiglie delle vittime degli incidenti mortali sul lavoro; 25mila euro per il cofinanziamento del Fondo per le politiche giovanili.

Ordini del giorno

Bocciato (13 sì – 8 no) il documento firmato da Pd, M5S, Patto civico, Misto che chiedeva alla Giunta di reperire i 2,8 milioni necessari per il pagamento delle indennità Covid a tutto il personale sanitario umbro, compresi i professionisti non dipendenti.

Respinto (11 no – Lega, FI, Tesei presidente; 2 astenuti – FdI; 8 favorevoli – Pd, M5S, Patto civico, Misto) il documento a firma Michele Bettarelli (Pd) – Thomas De Luca (M5S) che chiedeva di reperire risorse per promuovere la campagna di vaccinazione contro il Covid 19 e di introdurre, “in via di autodeterminazione”, il Green pass per tutti gli organi elettivi durante l’attività politica in presenza sia dell’Assemblea legislativa che delle Commissioni.

L’assestamento

L’atto è stato illustrato in Aula dal presidente della Prima commissione, Daniele Nicchi, che ha spiegato un intervento da circa 20 milioni di euro. Di questi:

  • circa 11,3 milioni di euro saranno destinati al trasporto pubblico locale, con oltre 6,8 milioni come contributo alle aziende di trasporto per il rinnovo del contratto di lavoro nazionale;
  • 150mila euro per il 2021 come contributo una tantum a favore delle famiglie per i nuovi nati;
  • 150 mila euro per ciascuno degli anni 2021-2023 all’Istituto superiore di studi musicali di Terni ‘Giulio Briccialdi’;
  • 200 mila euro per il 2021 come contributo ai Comuni per il completamento degli adempimenti tecnici e amministrativi connessi agli eventi sismici del 1997;
  • 67 mila euro a favore dell’Unione dei Comuni per le funzioni conferite del lago Trasimeno a copertura delle minori entrate per la riduzione del 30 per cento del canone demaniale lacuale dovuto dalle attività economiche per l’utilizzo delle pertinenze idrauliche e delle spiagge;
  • 40 mila euro per ciascuno degli anni 2021-2023 al ‘Centro di Documentazione e Ricerca Antropologica in Valnerina’ (CEDRAV);
  • 250mila euro per gli anni 2021-2023 per gli interventi in materia di diritto allo studio universitario;
  • 150mila euro per il 2021 per interventi di messa in sicurezza civile ed ambientale della Protezione civile;
  • 100mila euro per spese di funzionamento del Centro di Protezione civile;
  • 282 mila euro per spese relative alla sede del segretariato del Programma delle Nazioni Unite per l’acqua;
  • un milione di euro per gli anni 2022 e 2023 per l’affidamento dei servizi connessi alla riscossione e gestione della tassa automobilistica che non potrà più essere affidata all’Aci;
  • 5 milioni per le regolazioni finanziarie del maggiore gettito della tassa automobilistica da riservare allo Stato.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*