Adeguare il trasporto scolastico alle misure anti covid”, Bettarelli (Pd)

 
Chiama o scrivi in redazione


Adeguare il trasporto scolastico alle misure anti covid”, Bettarelli (Pd)

Adeguare il trasporto scolastico alle misure anti covid”, Bettarelli (Pd)

Durante il ‘Question time’, nella seduta odierna dell’Assemblea legislativa, il consigliere regionale Michele Bettarelli (Pd) ha illustrato la sua interrogazione relativa al trasporto pubblico scolastico e all’adeguamento del piano di esercizio alle misure anticovid. Bettarelli ha spiegato che, in base alle “linee guida per il settore del trasporto persone e al successivo aggiornamento sarebbe stato adeguato il piano di esercizio del trasporto pubblico di linea, con l’inserimento di circa 100 autobus aggiuntivi al fine di garantire il trasporto di tutti gli utenti con l’apertura delle scuole del 14 settembre.

Mentre la riapertura delle scuole, con i nuovi protocolli anti Covid, sembra aver funzionato, lo stesso non si può dire per il trasporto pubblico scolastico. In tutto l’Alto Tevere umbro ed in particolar modo nei centri urbani più grandi e sede di istituti scolastici di secondo grado – ha detto Bettarelli -, si sono registrate situazioni di assembramenti soprattutto negli orari di uscita da scuola da parte di studenti che cercano di salire sui bus. Questa situazione potrebbe aver agevolato la nuova diffusione del virus. Chiedo pertanto di conoscere la dislocazione territoriale degli autobus aggiuntivi inseriti con l’adeguamento del piano di esercizio e con quale logica territoriale sono stati ripartiti”.

L’assessore ai Trasporti, Enrico Melasecche ha “smentito categoricamente quanto affermato. Non accetto giudizi da bar e affermazioni senza fondamento. L’interrogazione riguarda le aree di interesse del consigliere che poi ha ampliato il raggio dell’atto ispettivo. Per potenziare il servizio di trasporto pubblico e limitare la diffusione del Covid è stato previsto di non utilizzare più dell’80 per cento della capienza dei bus, sono stati incrementati gli autobus, con circa 100 mezzi in più. Ne sono stati assegnati, tra l’altro: 32 a Perugia, 17 a Terni, 4 nell’Alta Valle del Tevere, 4 al Trasimeno, 11 a Foligno, 5 a Orvieto, 2 a Marsciano, 9 per Spoleto e la Valnerina.

Nell’Alto Tevere sono state previste poi corse aggiuntive e 5 navette, con servizi ulteriori per le scuole di Umbertide. Con l’orario definitivo delle scuole sono stati confermati i servizi messi in campo. Busitalia ci ha comunicato che il servizio di monitoraggio sui mezzi conferma il rispetto delle disposizioni di legge e l’assenza di significativa criticità”. Il consigliere Bettarelli ha replicato ringraziando l’assessore, chiedendo di ricevere la relazione scritta “in quell’occasione invierò all’assessore le fotografie dei ragazzi raggruppati nell’attesa degli autobus. Se questi 4 mezzi sono stati effettivamente aggiunti non capisco perché in alcuni tratti i bus erano così pieni, forse il servizio andrà rimodulato”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*