Riforma dell’Arpa approvato all’unanimità il disegno di legge

 
Chiama o scrivi in redazione


Riforma dell'Arpa approvato all'unanimità il disegno di legge

Riforma dell’Arpa approvato all’unanimità il disegno di legge

L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità la proposta di legge sulla riforma dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpa). Previsto lo spostamento della sede legale e direzionale a Terni, due i dipartimenti territoriali coincidenti con le Asl, istituita una scuola di formazione, introdotti i Livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali (LEPTA). Il relatore Daniele NICCHI (presidente della Prima Commissione) ha ricordato che “il testo della proposta di LEGGE DI RIFORMA DELL’ARPA è frutto dell’unificazione di due atti uno a firma di Fabio Paparelli (Pd) e l’altro presentato dai consiglieri della Lega, con primo firmatario Daniele Carissimi.

In audizione l’assessore Roberto Morroni ha espresso la piena condivisione da parte della Giunta sulla necessità di adeguare l’impianto complessivo dell’Agenzia alle norme più recenti e il direttore di Arpa Umbria Luca Proietti ha ribadito la presenza di elementi innovativi di entrambe le proposte di legge rispetto agli adeguamenti normativi. Con questa modifica sono introdotte alcune innovazioni normative alla legge regionale ‘9/1998’ che si caratterizzano come adeguamento alla normativa nazionale ‘132/2016’ e come migliore esplicitazione dei principi in essa contenuti”.

SCHEDA

La proposta di legge della Prima commissione ribadisce e rafforza la ripartizione dell’Arpa in DUE DIPARTIMENTI TERRITORIALI dotati di autonomia gestionale e funzionale, con una suddivisione territoriale esattamente sovrapponibile all’estensione delle Asl, e con ognuno un direttore dipartimentale. Il direttore generale, scelto con criteri di merito, può anche essere coadiuvato da un direttore amministrativo e di un direttore tecnico.

È prevista a TERNI LA SEDE LEGALE E DIREZIONALE dell’Arpa. Terni è anche sede della SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE, che viene creata all’interno dell’Arpa, dedicata alla formazione e alla realizzazione di una serie di iniziative coordinate sul tema dell’ambiente. Questo per valorizzare la funzione di educazione ambientale dell’Agenzia. Inoltre viene introdotto il rispetto dei Livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali (LEPTA), standard che la normativa nazionale prevede non debbano essere disattesi, e l’azione dell’Arpa deve essere programmata con piani triennali a relazioni annuali.

Le FUNZIONI del’Arpa sono rimaste inalterate ma vengono rafforzate per la capacità di vigilanza e controllo, una delle prerogative più importanti dell’Agenzia. Si introduce anche la CARTA DEI SERVIZI e delle attività per informare preventivamente i cittadini sugli standard dei servizi offerti e sulle modalità di svolgimento delle sue prestazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*