Polizia municipale, le celebrazioni di San Sebastiano, patrono del corpo dei vigili FOTO

Nell’anno appena passato sono stati 1146 gli incidenti stradali rilevati, mentre sono state 63267 le violazioni al codice della strada accertate

 
Chiama o scrivi in redazione


Polizia municipale, le celebrazioni di San Sebastiano, patrono del corpo dei vigili

PERUGIA – Si è svolta questa mattina la celebrazione di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale. La giornata si è aperta con la tradizionale messa in Duomo, accompagnata dalla corale della Polizia Municipale, cui hanno partecipato le massime Autorità della città. San Sebastiano, soldato nell’esercito romano al tempo dell’imperatore Diocleziano, fu condannato a morte a causa della sua fede cristiana, ed è noto come esempio di coerenza e coraggio. Dopo la celebrazione religiosa la delegazione si è spostata alla Sala dellaVaccara per le altre iniziative in programma. Durante l’incontro è stato fornito un resoconto dell’attività compiuta dai Vigili nel 2017.

Nell’anno appena passato sono stati 1146 gli incidenti stradali rilevati, mentre sono state 63267 le violazioni al codice della strada accertate. Oltre 13500 gli interventi gestiti dalla centrale operativa, 1631 i controlli tramite etilometro. Ed ancora oltre 29mila i permessi rilasciati (2300 circa annuali, più di 26mila giornalieri), oltre 52mila le pratiche protocollate, mentre superano la quota di 10mila gli accertamenti anagrafici. Oltre 1300 le ordinanze temporanee in materia di circolazione, 1250 i sopralluoghi tecnici per il rilascio di autorizzazioni per occupazione temporanea suolo pubblico, oltre mille le autorizzazioni per occupazione di suolo pubblico rilasciate.

Complessivamente i chilometri percorsi dai vigili sono stati circa 496mila, mentre il servizio notturno e festivo si attesta su oltre 34mila ore.

Entrando nel dettaglio degli incidenti stradali, la causa principale resta la velocità (355 casi), seguita da precedenza (186), cambiamento di direzioni e/o corsie (135). 57 i casi legati all’abuso di alcool, 7 dall’uso di stupefacenti, 10 i casi di guida senza patente, 25 le fughe dopo l’incidente.

Le persone coinvolte sono principalmente uomini (1744 a fronte di 800 donne); la fascia di età più colpita è quella oltre i 50 anni (888). Sui 1146 incidenti totali, 756 non hanno fatto registrare lesioni alle persone, mentre in 361 casi ci sono stati feriti. Quattro(uno in meno del 2016) gli incidenti mortali. Il mese da “bollino rosso” è stato anche quest’anno marzo con 116 incidenti, seguito da novembre con 113. Adagosto (68) si è registrato il numero minore di incidenti. Il giorno della settimana più critico resta il venerdì (191), seguito dal giovedì (184). Ladomenica quello con minor numero di incidenti(104).

In 869 casi i sinistri si sono verificati con condizioni atmosferiche di tempo sereno. L’ora della giornata più critica sono le 13 (85 incidenti), seguita dalle 10 e le 11 (83 casi). Durante la notte, inevitabilmente, si registrano meno sinistri.

Entrando nel dettaglio delle tipologie di violazioni al cds, si sono registrati 42769 casi di cui all’art. 7 (regolamentazione della circolazione nei centri abitati), 2130 dell’art. 126 bis (mancata comunicazione dati conducente), 8009 ex art. 146 (violazione della segnaletica stradale), 2762 ex art. 157 (arresto, fermata e sosta dei veicoli), 4062 ex art. 158 (divieto di fermata e sosta dei veicoli).

Assegnati, nel corso dell’incontro, i premi legati alla borsa di studio intitolata alla memoria di Elisabetta Innocenzi, figlia di Ermanno, Maresciallo della Polizia Municipale ora in quiescenza, deceduta a seguito di un incidente stradale. Il concorso, riservato alle classi quarte delle scuole primarie è consistito nella realizzazione di un elaborato grafico sul tema “l’attività della polizia municipale”.

Al quarto posto (premio di 300 euro in buoni per l’acquisto di libri e materiale didattico) si è classificata la IV B della scuola Don Milani; al terzo posto a pari merito (400 euro in buoni) la IV A della scuola Vittorio Trancanelli di Cenerente e la IV A della Giancarlo Tofi di Montebello; al secondo posto (500 euro in buoni) la IV A della primaria Anna Frank di Pila; al primo posto (800 euro in buoni) la IV Adella scuola primaria IqbalMasih di Montegrillo.

Le premiazioni sono state possibili grazie all’aiuto degli sponsor Autocarrozzeria Grifo di Enzo Ciabatta, Camep (Club auto e moto d’epoca), Ina Assitalia. Consegnata poi una targa ai dipendenti collocati a riposo nel 2017: il Colonnello Giuseppe Caputo, i sottotenenti Bruno Lucarelli e Maurizio Grechi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*