Dal 1° al 3 luglio, Corso teorico-pratico della Farmacia Clinica ad Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Dal 1° al 3 luglio, Corso teorico-pratico della Farmacia Clinica ad Assisi

Dal 1° al 3 luglio, Corso teorico-pratico della Farmacia Clinica ad Assisi

Per il secondo anno si terrà ad Assisi (1-3 luglio presso Hotel Cenacolo) il Corso teorico-pratico della Farmacia Clinica. Un’occasione di confronto tra i farmacisti del Sistema sanitario nazionale (Società Italiana Farmacisti Ospedalieri, SIFO), le Regioni e le istituzioni. Si tratta di uno scambio di esperienze e l’elaborazione di proposte, al fine di individuare indicatori di performance validi e fruibili a livello nazionale.
Il focus è sempre sull’appropriatezza prescrittiva e aderenza terapeutica, due circostanze indispensabili per la sicurezza e l’efficacia dei trattamenti farmacologici, decisive per dare efficienza alla spesa sanitaria del SSN. Prescrivere un farmaco è un atto semplice, ma se quella prescrizione è appropriata, cioè rispettosa delle indicazioni cliniche per le quali è stata dimostrata l’efficacia del farmaco, a trarne beneficio saranno per primi i pazienti, quindi la spesa sanitaria. Qualsiasi monitoraggio del consumo di medicinali non può prescindere dall’analisi dei profili di appropriatezza d’uso, attraverso l’individuazione di indicatori idonei a sintetizzare le scelte prescrittive del medico e le modalità di utilizzo del farmaco da parte del paziente.

In questo panorama la figura del farmacista SSN è centrale nel monitoraggio dell’appropriatezza prescrittiva attraverso la ricerca di dati solidi, fruibili e confrontabili che oggi rappresentano uno strumento chiave nella pianificazione dell’assistenza sanitaria. Nei tre giorni di Assisi saranno presenti al Presidente della regione Umbria, Donatella Tesei; l’on. Andrea Mandelli, Vicepresidente della Camera dei Deputati e Presidente della Federazione Ordini Farmacisti Italiani; la Prof.ssa Stefania Proietti, sindaco di Assisi; l’on. Beatrice Lorenzin, già Ministro della Salute; l’.on Elena Carnevali, commissione Affili Sociali; Luca Coletto, assessore alla Salute e alle politiche sociali della Regione Umbria; Mario Nieddu, assessore dell’Igiene e Sanità e dell’Assistenza Sociale della Regione Sardegna; Filippo Saltamartini, assessore Sanità, sostegno alla famiglia, servizi sociali, tutela della salute della Regione Marche; Francesco Mazza – Direzione Legale, Fiscale e Compliance – Farmindustria; Marco Cossolo, Presidente di Federfarma.

“Giunto al secondo anno, il corso teorico-pratico di Assisi si sta rivelando – ha detto Fausto Bartolini, Direttore Dipartimento Assistenza Farmaceutica USL UMBRIA2, nonché presidente del Congresso Nazionale SIFO che si terrà a Roma nel mese di ottobre – una bella occasione per focalizzare l’attenzione sull’appropriatezza terapeutica delle prescrizioni. In gioco ci sono due elementi: la salute del paziente e la salute delle casse pubbliche. Due obiettivi nient’affatto in contrasto fra loro, ma, al contrario, possono essere agevolmente conseguiti con beneficio di tutti. Una terapia farmacologica appropriata consente, da un lato, migliori e più rapidi benefici per il paziente e, dall’altro lato, libera risorse per ampliare la disponibilità di nuovi farmaci”. Bartolini ha annunciato che nel corso del Congresso nazionale SIFO, in ottobre, una delegazione sarà ricevuta in udienza privata da Papa Francesco.

Qui il programma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*