Turismo, bocciata la mozione per contributo al lavoro attivo in azienda

 
Chiama o scrivi in redazione


Disabilità, basta discriminazioni, Bianconi annuncia mozione

Turismo, bocciata la mozione per contributo al lavoro attivo in azienda

“Ancora una volta la politica non ha mostrato il suo volto migliore. Dopo numerosi rinvii, oggi è stata finalmente discussa la mia mozione per il ‘Sostegno al lavoro nelle imprese umbre della filiera del turismo per la ripartenza economica e sociale dopo l’emergenza sanitaria Covid 19’.

Nonostante la mia disponibilità affinché la mozione fosse emendata dalla maggioranza, la mozione è stata respinta. Ho voluto dimostrare che non mi interessava il merito, ma la sostanza”. Lo dichiara, facendo riferimento ai lavori odierni dell’Assemblea legislativa (https://tinyurl.com/y2okpfh9), il consigliere Vincenzo Bianconi (gruppo Misto).

“Avevo già anticipato – spiega – che non avrei accettato che questa fosse rinviata in Commissione, dove temevo che sarebbe rimasta ferma per lungo tempo, mentre serve subito un intervento immediato per fronteggiare la crisi delle imprese e del lavoro. Il voto della maggioranza, che neppure ha presentato alcun emendamento, dimostra purtroppo che i miei timori sulla fine che la mozione avrebbe avuto in commissione erano fondati. È stato scelto di guardare dall’altra parte, piuttosto che avere il coraggio di affrontare una situazione delicata che avrà ripercussioni nel settore del turismo e, a cascata, conseguenze economiche e sociali irreversibili”. Vincenzo Bianconi aggiunge che “in Aula c’è stato un silenzio assordante.

Mi chiedo come si possa avere la totale mancanza di visione, come si possa scegliere di non approvare uno strumento di sostegno al lavoro in uno dei settori che più dà ossigeno all’economia della nostra Regione. Davanti a noi si prospetta un inverno durissimo e scenari drammatici che lasciano intravedere la perdita di centinaia di posti di lavoro. Dopo lo sporadico – conclude – segnale positivo di approvazione dell’emendamento mio e del consigliere De Luca alla mozione ‘Umbria Jazz’ della maggioranza, mi sarei aspettato una presa di coscienza da parte di tutti. Invece abbiano ancora insistito alla miope logica politica e partitica che prevale sul benessere dei cittadini. Un’altra occasione persa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*