Marketing territoriale – #InMontefalco – social media tour – Arrivano 50 famosi blogger e twitteri italiani

_WEB0635(umbriajournal.com) PERUGIA – Tre milioni di potenziali contatti: è questo l’obiettivo che si pone l’Associazione “Adesso Montefalco!” che ha ideato un innovativo e originale evento. La presenza dal 28 al 30 giugno di cinquanta tra i più famosi blogger e twitteri ai quali la città del Sagrantino offrirà la più calorosa ospitalità. All’iniziativa, dal titolo #In Montefalco – social media tour, collaborano il Consorzio di tutela Vini di Montefalco e l’Associazione Strada del Sagrantino con il patrocinio di Regione, Provincia di Perugia e Comune di Montefalco. Questa mattina quello che si preannuncia un evento destinato a rivoluzionare il modo di fare marketing territoriale è stato presentato nella sala Pagliacci del Palazzo di Piazza Italia, dal vicepresidente della Provincia Aviano Rossi, dal sindaco di Montefalco Donatella Tesei, affiancata dall’assessore alla cultura e turismo Daniela Settimi, dalla dirigente del servizio informazione, comunicazione e decentrametno della Provincia, Maria Teresa Paris e dal presidente dell’associazione “Adesso Montefalco!”, Luca Preziosi.

“Faccio con piacere gli onori di casa per presentare un’iniziativa che va nella direzione da noi auspicata per la crescita economica e occupazionale nel nostro territorio – ha dichiarato Rossi, portando anche i saluti del presidente Guasticchi, chiamato fuori sede da altri impegni istituzionali – che deve tornare a riscoprire la propria storia e le proprie tradizioni nel settore agroalimentare, ma anche in quelli dell’artigianato artistico utilizzando come mezzo di promozione le nuove tecnologie. In tal senso stiamo puntando a un piano di sviluppo e di formazione, finanziato dall’Unione europea, che anche in ambito turistico, attraverso la rete svolga quel ruolo di marketing fondamentale per la crescita e lo sviluppo. Luoghi e prodotti per essere valorizzati hanno bisogno di utilizzare nuovi canali e di buoni esempi come quello che propone Montefalco”. Soddisfatto il sindaco Tesei: “Con questa iniziativa si aggiunge un tassello intelligente e moderno alla nostra politica di promozione del territorio. Ritengo che questo modello possa essere declinato in tutta l’Umbria che eccelle sul fronte dell’ambiente, dell’arte, della cultura e dell’enograstronomia”.

“La Provincia sta lavorando molto con i social network – ha spiegato la dottoressa Paris -. Dobbiamo assolutamente ‘viaggiare’ con questi strumenti che hanno il vantaggio dell’effetto valanga, praticamente a costo zero. Quello proposto da Montefalco rappresenta un eccezionale mezzo di promozione del territorio che può essere esportato in tutte le perle dell’Umbria”. Preziosi ha quindi spiegato nel dettaglio il progetto ‘sposato’ dagli operatori economici di Montefalco che hanno messo a disposizione le loro strutture turistico-ricettive e tante location piene di fascino. “La presenza di notissimi blogger e twitteri permetterà al territorio montefalchese di essere vissuto in diretta durante la loro permanenza. I social network hanno infatti la capacità di trasferire in tempo reale emozioni, sensazioni, commenti, per non parlare di foto e filmati. Il progetto è stato accolto con entusiasmo e così, non è più dell’associazione, ma di tutti.

E’ il primo esperimento in Italia che speriamo possa essere ripetuto nel tempo a Montefalco e replicato anche in altre realtà dell’Umbria e del Paese”. Una proposta, ma anche una sfida perché la città si metterà in gioco sul serio. “Siamo infatti consapevoli che potremmo anche ricevere critiche – ha dichiarato l’assessore Settimi annunciando anche l’attivazione di un’App su Montefalco già scaricabile – e questo ci permetterà di crescere e migliorarci. E’ comunque un’esperienza di riproporre negli anni”. Su proposta della Paris si farà un post evento durante il quale saranno resi noti i dati che man mano emergeranno sulla rete dopo l’esperienza vissuta a Montefalco dai cinquanta ospiti, vissuta a stretto contatto con la realtà di questa incantevole cittadina umbra.

IL PROGRAMMA
28 giugno – Accoglienza
Arrivo dei partecipanti ai quali varrà fornito materiale informativo sulla città e il territorio circostante prima di essere accompagnati nelle strutture ricettive messe a loro disposizione.
Ritrovo alle 20 per un light dinner con prodotti tipici nella cantina-frantoio dell’azienda agricola Montioni Gabriele.

29 giugno
Ore 10 – saluti delle autorità in municipio. Cenni storici sulla città di Montefalco e sulle particolarità del Sagrantino di Montefalco e visita alla Torre comunale per ammirare lo stupendo panorama (Montefalco è nota come la Ringhiera dell’Umbria) della Valle Umbra sud.
Ore 11.30 – aperitivo degustazione e light lunch a cura di “Spirito Divino” (Piazzetta Mustafà) in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini di Montefalco, alla presenza della pluripremiata sommelier Valentina Bertini.
Ore 13 – visita delle cantine con degustazione dei prodotti del territorio abbinati ai vini di produzione: light lunch nella Tenuta Rocca di Fabbri; degustazione nelle aziende agrarie Scacciadiavoli e Perticaia.
Ore 19.30 – Visita e light dinner nella cantina Arnaldo Caprai, vincitrice del premio “European winery of the year” e, unica italiana premiata, dei “Wine star Awaesa” della prestigiosa rivista Usa, “Wine Enthusiast” con la partecipazione dello chef Salvatore Denaro che, cucinando insieme agli ospiti, proporrà i sapori del territorio che meglio si legano ai profumi dei vini di Montefalco.

30 giugno
Ore 10 – passeggiata per la cittadina lungo il “Sentiero del Sagrantino” e “Sulle orme di Federico II di Svevia”: visita al museo di San Francesco, sllr snivhr vsnyinr francescane e ai vitigni nascosti nei vicoli cittadini e nel giardini privati; visita al monastero di Santa Chiara da Montefalco con i suoi orti curati da secoli dalle suore.
Ore 13 – light lunch nell’Antico Frantoio Brizi in collaborazione con il ristorante “Giorgine – Alla via di mezzo”.
Ore 15 – Prima dei saluti, in piazza del Comune spettacolo del Gruppo Sbandieratori e Musici di Montefalco (campioni italiani)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*