Ferragosto in Umbria, il turista sceglie l’agriturismo

Ferragosto in Umbria, il turista sceglie l’agriturismo

Il tasso di occupazione delle strutture turistiche sfiora il 70% il questo periodo di Ferragosto, mentre a luglio nel Perugino durante il periodo di Umbria Jazz ha superato il 95%. Questa è una stima di Federalberghi che spiega che non c’è il tutto esaurito di luglio. «Il turista ad agosto sceglie il mare o la montagna e ripiega nelle città d’arte soltanto in caso di maltempo – spiega Rolando Fioriti il direttore di Federalberghi al Corriere dell’Umbria -. La presenza di visitatori stranieri risulta in diminuzione nei primi mesi dell’anno».

A tirare in questo periodo sono gli agriturismi. Le prime stime della Coldiretti – spiega il Corriere – prevedono un +3% rispetto allo scorso anno grazie alla spinta del turismo verde e quello enogastronomico. In Umbria ci sono 1373 strutture, con 414 dedite alla ristorazione, 237 alla degustazione e 1175 ad altre attività..

Il caldo di ieri intanto non ha fermato i turisti. Terni è stata la città da record con 41 gradi, seguita da Foligno, Marsciano e Massa Martana con oltre 40 gradi, Perugia con 38 gradi. Oggi potrebbe anche andare peggio.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
25 − 4 =