Umbria, Polizia Stradale, controlli a veicoli e trasporti eccezionali

Polizia Stradale
Polizia Stradale
Polizia Stradale

PERUGIA, 9 aprile – Si è conclusa a fine marzo un’operazione ad alto impatto per il controllo di veicoli e trasporti eccezionali in tutta la regione, che ha impegnato 56 operatori per 28 posti di controllo effettuati nell’arco di una settimana.

Il controllo all’autotrasporto questa volta ha preso in considerazione quei veicoli che, per loro stesse dimensioni o per il carico trasportato, superano le dimensioni ed i pesi massimi previsti dal Codice della Strada.

Evidente la delicatezza dell’attività in argomento per quel che riguarda i profili di sicurezza stradale. Una disciplina molto complessa e molto rigorosa impone di munirsi preliminarmente di titoli autorizzativi che a loro volta richiedono tutta una serie di prescrizioni; in alcuni casi tali trasporti possono circolare senza scorta, in altri e richiesto l’impiego di personale tecnico abilitato preliminarmente proprio attraverso sessioni di esami che si tengono periodicamente presso il Compartimenti della Polizia Stradale.

Non solo un veicolo sovradimensionato può comportare seri pericoli per chi circola sulle nostre strade, specie se in senso contrario o in gallerie o strade non rettilinee, magari in zone collinari o montuose, ma il peso eccessivo mette a dura prova la tenuta delle strade e dei manufatti, tanto da rendere necessari capillari controlli per verificare la regolarità del trasporto proprio ai fini della tutela del patrimonio stradale.

Le 28 pattuglie dislocate nei punti strategici della viabilità hanno controllato 14 veicoli eccezionali o in condizioni di eccezionalità e sono state accertate 2 violazioni alla materia specifica che, nei casi più gravi, prevedono sanzioni a partire da € 772,00 e la sospensione della patente e della carta da circolazione.

Nella settimana corrente la Polizia Stradale sta espletando un’operazione ad alto impatto a livello nazionale per il controllo dell’autotrasporto di animali vivi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*