Sperimentazione Cashback autostrade: soddisfazione degli agenti di commercio

Sperimentazione Cashback autostrade: soddisfazione degli agenti di commercio

“Una mobilità efficiente è una precondizione per lo sviluppo economico e un fattore di produzione per gli agenti di commercio”

“Per noi agenti di commercio, l’auto è spesso un vero e proprio ufficio. I ritardi che accumuliamo in autostrada gravano sulla nostra attività in modo pesantissimo. Per questo abbiamo affermato con forza la necessità di un rimborso che ora arriverà con il Cashback Autostrade, in fase di sperimentazione fino al 31 dicembre”.

Sergio Mercuri, presidente di Fnaarc Umbria, la Federazione degli agenti e rappresentanti di commercio aderente a Confcommercio, manifesta la soddisfazione della categoria, che aveva proprio sostenuto la necessità di questa misura.

“Il rimborso per i ritardi in autostrada per i tempi di percorrenza troppo lunghi dovuti a cantieri per lavori sulla rete autostradale – spiega il presidente Mercuri – è infatti uno dei punti centrali del “Manifesto per la mobilità” di FNAARC, lanciato già nel 2020.

Le autostrade sono un servizio molto importante e la mobilità per gli agenti di commercio non deve costituire un problema, ma un’opportunità. In questa fase di test, FNAARC è in contatto con Autostrade per l’Italia e auspica il successo dell’iniziativa”.

COME FUNZIONA IL CASHBACK AUTOSTRADE

Il Cashback per i viaggi in autostrada prevede un rimborso del pedaggio, dal 25% al 100%, per il ritardo, a partire da 15 minuti, dovuto a cantieri per lavori sulla rete di Autostrade per l’Italia.

Il servizio è in fase di sperimentazione fino al 31 dicembre 2021 ed è possibile provarlo scaricando la App Free To X.

E’ disponibile per privati, partite IVA ed aziende che pagano con dispositivi di telepedaggio, carte o contanti.

Per i consorzi il servizio verrà attivato nei prossimi mesi, con la possibilità di recuperare retroattivamente tutti i transiti rimborsabili a partire dal 15 settembre 2021.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*