Pasta Julia, non si può perdere tempo

pastajuliaPERUGIA – Nell’ultima riunione, svoltasi il 28 aprile, alla presenza dell’assessore Riommi della Regione Umbria non sono ancora state assunte le decisioni necessarie per mettere in salvo l’azienda. Ormai è acclarata l’inadempienza della newco Julia srl, non possiamo perdere altro tempo su questo versante.

I piccoli passi in avanti, realizzati il 30 aprile, dall’assemblea dei soci Pasta Julia spa, che non vogliamo assolutamente sottovalutare, ora non possono essere vanificati.

A partire dalla priorità rappresentata dalla predisposizione di un piano industriale, da parte della Pasta Julia srl.

Per questo ora, occorre non sbagliare nessun passaggio e soprattutto, non perdere tempo, per questo, riteniamo necessario:

  1. che l’attività produttiva continui senza interruzioni di sorta, come garantito dall’amministratore delegato di Pasta Julia.
  2. che l’assunzione del piano industriale venga definita entro e non oltre il 9 maggio 2014, data della prossima assemblea dei soci.
  3. che gli organi commissariali, nominati dal tribunale di Perugia, avvalorino, come crediamo faranno, la razionalità del percorso, finalizzato soprattutto alla prosecuzione dell’attività produttiva.

Fare presto e bene, garantendo la sicurezza del lavoro e le prospettive dell’azienda: questa è la scommessa da vincere nei prossimi giorni. Siamo convinti che si può e si deve fare.

Per quanto ci riguarda svilupperemo tutte le iniziative necessarie e finalizzate al raggiungimento dell’obiettivo, dei lavoratori, dei creditori ma anche dell’intero territorio di Spello e dell’intera Valle-Umbra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*