Lo stabilimento O-I di San Gemini ottiene la certificazione Cradle to Cradle

L’impianto produttivo di O-I di San Gemini, fondato nel 1977, si sviluppa su una superficie di 4 ettari e serve prevalentemente produttori locali di olio e vino

Lo stabilimento O-I di San Gemini ottiene la certificazione Cradle to Cradle

Lo stabilimento O-I di San Gemini ottiene la certificazione Cradle to Cradle

San Gemini (TR), 7 marzo 2018 – O-I (Owens-Illinois), leader mondiale nella produzione di contenitori in vetro per alimenti e bevande, è la prima azienda di packaging per il settore food & beverage ad ottenere la valutazione “Oro” nella categoria della salute dei materiali della certificazione Cradle to Cradle. Anche lo stabilimento O-I di San Gemini è stato premiato con questo prestigioso riconoscimento per la produzione di contenitori in vetro destinati ad alimenti e vino.

L’impianto produttivo di O-I di San Gemini, fondato nel 1977, si sviluppa su una superficie di 4 ettari e serve prevalentemente produttori locali di olio e vino. Nel sito, in cui sono impiegati 85 dipendenti, vengono prodotti un centinaio di diversi articoli, per un totale di oltre 135 milioni di bottiglie ogni anno, realizzate per il 65% con vetro riciclato.

Il programma Cradle to Cradle Certified™ Product è una delle principali certificazioni di sostenibilità per i prodotti di tutti i settori in tutto il mondo. “Questa certificazione fornisce ai clienti, ai consumatori, alle autorità di regolamentazione e agli azionisti un riconoscimento tangibile del costante impegno della nostra azienda per la sostenibilità”, ha dichiarato Giuseppe Maurelli, Direttore dello stabilimento O-I di San Gemini. “E’ un riferimento importante che ci aiuta a identificare i prossimi passi per il miglioramento dei nostri standard ambientali e sociali.”

A livello mondiale, quasi il 90% delle operazioni per la produzione di packaging in vetro di O-I sono state certificate per categoria di prodotto e per alcuni colori dei contenitori nei mercati della birra, delle bevande analcoliche, dei superalcolici, del vino e degli alimenti. La certificazione si basa su cinque categorie: salute dei materiali, riutilizzo dei materiali, gestione delle risorse idriche, utilizzo di energie rinnovabili ed equità sociale.

“Il raggiungimento della valutazione “Oro” nella salute dei materiali evidenzia ancora una volta i benefici del vetro”, ha affermato Maurelli. “Il vetro è un materiale sicuro per il contatto ripetuto con gli alimenti ed è riciclabile all’infinito. E’ praticamente impermeabile all’ossigeno, caratteristica che gli consente di proteggere la freschezza e il gusto dei prodotti dei marchi di alimenti e bevande preferiti dai consumatori.”

L’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente degli Stati Uniti (EPA) riconosce la certificazione Cradle to Cradle (C2C) come uno standard di sostenibilità di primo livello nelle sue nuove linee guida per l’acquisto di prodotti ecologici.


Informazioni su O-I

Owens-Illinois, Inc. (NYSE: OI) è il maggiore produttore al mondo di contenitori in vetro e partner preferito di molti dei principali produttori di marchi di alimenti e bevande a livello globale. Con un fatturato di
$6,9 miliardi nel 2017, la società impiega oltre 26.500 dipendenti che operano in 78 stabilimenti situati in 23 paesi. Con sede centrale a Perrysburg, in Ohio, O-I offre contenitori di vetro sicuri, sostenibili, puri, di effetto e in grado di conferire riconoscibilità ai marchi in un mercato globale in crescita. Per ulteriori informazioni, visitare il sito o-i.com.

 Cradle to Cradle Products Innovation Institute

Fondato da William McDonough e Michael Braungart, il Cradle to Cradle Products Innovation Institute è un’organizzazione no-profit indipendente fondata da William McDonough e Michael Braungart per amministrare il programma Cradle to Cradle CertifiedTM Products. Per ulteriori informazioni, visitare: C2CCertified.org.

Cradle to Cradle® è un marchio registrato di MBDC, LLC. 

Cradle to Cradle CertifiedTM è un marchio di certificazione concesso in licenza da Cradle to Cradle Products Innovation Institute.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*