Tre mamme aspiranti chirurgo a Perugia, medico e genitore, ecco come fanno

Tre mamme aspiranti chirurgo a Perugia, medico e genitore, ecco come fanno

Tre mamme aspiranti chirurgo a Perugia, medico e genitore, ecco come fanno

Tre mamme aspiranti chirurgo erano presenti questa mattina alla prova pratica di simulazione avanzata in chirurgia, presso la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale dell’Università degli Studi di Perugia. Si tratta di Federica Caracchini da Città di Castello, Cristina Ricciardi della Calabria ma da anni residente a Perugia e Francesca Pennetti Pennella di Spoleto che hanno spiegato come si concilia la loro vita di mamma insieme a quella di chirurgo.

“E’ difficile e impegnativo – ha detto Federica Caracchini – però se si mette tutti la passione che abbiamo noi si riesce a fare tutto. La giornata è di 24 ore. Si esce dalla sala come dice sempre il professore senza cartellino, però tra lo studio e la pratica, alla fine c’è tempo anche per fare la mamma”.

Gli fa eco Cristina Ricciardi che dice: “C’è orgoglio di far parte di una scuola di chirurgia. Il professor Rulli con tanto entusiasmo e dedizione, lavora tutti i giorni affinché noi possiamo migliorare. Lavora per metterci a disposizione tutti i mezzi che l’università adesso può fornirci e lo dobbiamo ringraziare per questo impegno”.

Francesca Pennetti Pennella spiega che ha un bimbo di due anni e parla di suo figlio dicendo: “Io vorrei fosse felice e che da grande diventi ciò che lui ama. Io amo profondamente questa specializzazione e quindi non mi dispiacerebbe affatto che diventasse chirurgo anche lui”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*