Somministrati dell’accoglienza a casa dal 1 gennaio, mercoledì 18 volantinaggio 🗓 🗺

Somministrati dell’accoglienza a casa dal 1 gennaio, mercoledì 18 volantinaggio
Breaking News Eventi Lavoro
Prefetture di Perugia e Terni Map

Somministrati dell’accoglienza a casa dal 1 gennaio, mercoledì 18 volantinaggio

Dal 1 gennaio 2023 i lavoratori e le lavoratrici che operavano come somministrati nelle prefetture e nelle questure nell’ambito dell’immigrazione sono disoccupati. Per garantire loro un futuro e soprattutto per dare continuità a questi servizi, i sindacati Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp Uil dell’Umbria effettueranno un volantinaggio davanti alle prefetture di Perugia e Terni il prossimo mercoledì 18 gennaio, dalle ore 11.00 alle 12.30.  

“Il contributo di queste lavoratrici e lavoratori, anche in ragione delle competenze professionali di settore maturate, è stato di fondamentale importanza nei percorsi di regolarizzazione di persone migranti e nella gestione dei flussi migratori, ed ha assicurato un importante supporto nell’attività ordinaria degli uffici in cui operano, per supplire alle significative carenze organiche”, sottolineano in una nota i segretari di Nidil Cgil Perugia (Vanda Scarpelli), Nidil Cgil Terni (Luca Solano), Felsa Cisl Umbria (Rocco Ricciarelli) e Uiltemp Umbria (Roberta Giovannini).

È in corso una mobilitazione nazionale affinché si apra un serio tavolo di confronto con il governo e si possa dare continuità all’occupazione e garantire servizi essenziali per i cittadini.

“L’immigrazione – continuano i rappresentanti sindacali umbri – non può essere trattata come una emergenza, vanno date risposte strutturali. Chiediamo quindi di dare continuità ai servizi e che si diano risposte qualificate garantendo una occupazione competente. Inoltre, al fine di valorizzare il lavoro svolto da questi lavoratori nella gestione dei servizi pubblici essenziali in materia di immigrazione, pensiamo sia opportuno che per l’assunzione di personale in tale settore sia previsto il requisito della pregressa esperienza maturata, anche in somministrazione, sia per nuove prestazioni di lavoro in somministrazione, sia per la partecipazione a procedure concorsuali”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*