Ratificata al Mise pre-intesa su Ast, soddisfatto assessore umbro

 
Chiama o scrivi in redazione


Ratificata al Mise pre-intesa su Ast, soddisfatto assessore umbro

Si è svolto oggi al Mise in videoconferenza il tavolo di discussioni sull’accordo tra AST e le organizzazioni sindacali per confermare gli impegni presi dall’azienda sui volumi di produzione, investimenti e occupazione nello stabilimento ternano. Al tavolo, presieduto dalla Sottosegretaria Alessandra Todde, hanno partecipato la società, la Regione Umbria, il Comune di Terni, i sindacati.

© Protetto da Copyright DMCA

“L’intesa, che è stata raggiunta tra le parti e sarà valida fino al 30 settembre 2021, consente di traguardare il periodo necessario alla realizzazione della procedura di cessione che il gruppo ha deciso di avviare. L’accordo prevede di salvaguardare i livelli occupazionali dell’acciaieria e investimenti per oltre 20 milioni di euro, di cui 13 di nuovi investimenti e 7 per completare il progetto di recupero delle scorie. Inoltre, sono stati confermati i volumi di produzione minimi per l’anno 2020-2021 pari ad 1 milione di tonnellate di acciaio liquido, numeri importanti che garantiscono le prospettive aziendali e industriali del sito siderurgico di Terni”, dichiara la Sottosegretaria Todde.

“L’azienda si è impegnata a rafforzare il consolidamento e il rafforzamento della sua presenza sul mercato e ad organizzare incontri periodici con le parti sociali per l’analisi dell’andamento dell’accordo. Siamo consapevoli della strategicità del sito di Terni e, come ribadito più volte anche dal Ministro Patuanelli, queste produzioni rappresentano un asset di fondamentale importanza per lo sviluppo della città, dell’Umbria e dell’intera Nazione. Il Mise e il Governo – conclude Todde – confermano l’impegno a supportare lo sviluppo dell’azienda attraverso tutti gli strumenti disponibili a nostra disposizione, lavorando in sinergia con la Regione Umbria, con il sindaco di Terni e tutte le Istituzioni locali”.

Soddisfazione è stata espressa dall’Assessore regionale allo sviluppo economico Michele Fioroni per l’accordo ponte raggiunto tra AST, RSU ed organizzazioni sindacali territoriali e ratificato al MISE con la presenza dell’Assessore Fioroni per la Regione Umbria e del Sindaco Leonardo Latini per il Comune di Terni.

“Si tratta di un accordo importante – ha dichiarato l’Assessore Michele Fioroni – che consente di traguardare il periodo necessario alla realizzazione della procedura di cessione, con un livello di produzioni di 1.000.000 di tonnellate e di occupazione stabile, che garantiscono le prospettive aziendali e industriali del sito siderurgico di Terni”.

“Le produzioni siderurgiche di acciai speciali del sito di Terni – prosegue Fioroni – rappresentano un asset di fondamentale importanza per lo sviluppo della città, dell’Umbria e dell’intera Nazione. Per questo la Regione Umbria continuerà con le istituzioni nazionali e locali nella sua opera di attento monitoraggio della procedura, al fine di garantire le migliori condizioni per la conferma dell’importanza strategica a livello Italiano del complesso industriale ternano e per l’importante tutela dei livelli occupazionali dello stabilimento”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*