Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria: no ai diktat di Confindustria, la presidente Tesei faccia la sua parte

 
Chiama o scrivi in redazione


Benefici sud anche all'Umbria. Lega, ok proposta Confindustria

Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria: no ai diktat di Confindustria, la presidente Tesei faccia la sua parte

“Diciamo no ai diktat di Confindustria che tenta di bloccare il decreto salva vite del governo. Le produzioni non essenziali vanno fermate subito, non c’è altro tempo da perdere, perché ogni giorno in più in questa situazione può valere centinaia di vite. Facciamo appello alla presidente Tesei, al sindaco di Perugia, al sindaco di Terni e all’Anci Umbria, perché senza tentennamenti si adoperino per fermare le produzioni non strategiche della nostra regione”. Così in una nota i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria, Vincenzo Sgalla, Angelo Manzotti e Claudio Bendini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*