UnistraPG, il benvenuto agli studenti del Rettore Valerio De Cesaris 🔴 video



UnistraPG, il benvenuto agli studenti del Rettore Valerio De Cesaris 🔴 video

di Lucrezia Fioretti

“Dal terrazzo si vede la città di Perugia, ma anche l’orizzonte”, lo ha detto il rettore in apertura del suo discorso diretto agli studenti dell’Ateneo “L’Università per Stranieri è come questa terrazza, radicata nel centro di Perugia, ma aperta al mondo e capace di offrire una grande realtà internazionale”

L’anno accademico che sta iniziando si ritrova ancora una volta in uno scenario complicato, quello dell’emergenza sanitaria. Tuttavia, l’università garantisce la didattica in presenza con i professori, non eliminando al contempo le lezioni e gli esami online. L’invito, però, è quello di frequentare le lezioni in Università, perché scopo di quest’ultima è ampliare competenze e conoscenze, confronto, dialogo e incontro tra studenti e studenti e docenti.

“È un tempo decisivo per la propria crescita come persone – spiega De Cesaris – esperienza vera e profonda nonostante il Covid. Non rinunciate quindi a vivere questi anni in maniera piena”

LEGGI ANCHE – Un tuffo alla Stranieri, incontro dedicato alle lingue straniere all’Unistrapg

È un anno che porta l’insidia della rassegnazione, come dice il Rettore, e il rischio che ne consegue è che gli studenti potrebbero rassegnarsi di fronte alle difficoltà. Ma è proprio l’università che insegna a lottare ed è necessario fare lo sforzo di viverla in presenza. “Saranno comunque anni memorabili”

Ad accogliere gli studenti ci sarà tutto il personale universitario: da docenti a tecnici a amministrativi. Saranno inoltre garantite agevolazioni come la No Tax Area per studenti con redditi medio bassi e sistemi di tamponi gratuiti per chi non ha ancora ricevuto il green pass. Numerosi i passi adottati dall’Università per Stranieri per iniziare l’anno accademico nel migliore dei modi.

“Vivete dunque questo anno come un tempo straordinario – conclude il Rettore – lottate perché sia così, noi saremo al vostro fianco”.

 

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*