Se il liceo Mariotti chiude la porta, il Conservatorio spalanca il portone

La buona notizia arriva nel pomeriggio di ieri, ma non ha nulla a che vedere con il tanto atteso confronto

 
Chiama o scrivi in redazione


5 giugno 2021, presidio all'Usr genitori liceo musicale "A.Mariotti" Perugia

Se il liceo Mariotti chiude la porta, il Conservatorio spalanca il portone

La lettera del direttore dell’Istituto di Alta Cultura postata sulla pagina Facebook riconosce ai maturandi del musicale tutti i vantaggi della convenzione illegittimamente rescissa dal Consiglio d’Istituto del Mariotti per iniziativa della DS Boccuto

di Antonella Valoroso
15maggio – La buona notizia arriva nel pomeriggio di ieri, ma non ha nulla a che vedere con il tanto atteso confronto dei rappresentanti istituzionali con la dott.ssa Antonella Iunti, direttrice dell’USR, conclusosi con un sostanziale nulla di fatto (almeno per ora).

La battuta potrebbe apparire scontata, ma è davvero tutta un’altra musica quella che arriva con la lettera del M° Luigi Ciuffa, Direttore del Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugiache, dopo appena due giorni, risponde ai genitori del Musicale confermando che la loro intuizione era stata giusta: la rescissione unilaterale e immotivata della convenzione tra Liceo e Conservatorio voluta dalla DS Boccuto e votata (all’unanimità!) dal Consiglio d’Istituto lo scorso giugno è, anche secondo lui, da considerarsi nulla.

“Abituati ai rifiuti e ai silenzi tombali del Liceo Mariotti, che ha iniziato a protocollare le nostre PEC soltanto quando abbiamo iniziato a inoltrarle in copia anche al Ministero dell’Istruzione, e ai tempi biblici dell’USR, che non si è ancora espresso su nessuna delle istanze che abbiamo presentato -osservano i rappresentanti del musicale- quasi non riuscivamo a credere che il Direttore del Conservatorio ci avesse risposto in soli DUE giorni. Ma è soprattutto il contenuto della risposta a fare la differenza. Il M° Ciuffa che, come noi, ha avuto seri problemi di comunicazione con la DS Boccuto, che non ha risposto neanche alle sue richieste di chiarimenti all’indomani della rescissione unilaterale,immotivata e improvvisa, ci ha infatti comunicato che i diritti dei nostri ragazzi, in primis quelli dei prossimi maturandi, saranno garantiti”.

Le parole del M° Ciuffa sono in effetti chiarissime: “come Conservatorio siamo disponibili ad accogliere gli studenti, soprattutto del quinto anno, come se nulla fosse cambiato”. Un bel sospiro di sollievo per i ragazzi e le ragazze della 5M, giovani musicisti prossimi alla maturità che rischiavano di perdere tutti benefici della Convenzione stipulata nel 2011 con il Conservatorio “Morlacchi” dal prof. Vincenzo Maiolo e da lui rinnovata nel 2016, un paio di mesi prima di lasciare la Dirigenza del Mariotti per andare in pensione.Grazie all’accordo tra Liceo e Conservatorio, gli studenti che si iscriveranno al Morlacchi non dovranno quindi sostenere gli esami di Solfeggio, Armonia e Storia della Musica e potranno così entrare in Conservatorio dalla porta principale e con il riconoscimento del percorso formativo già completato nel quinquennio liceale.

“Abbiamo inoltrato la nostra istanza anche alla DS Boccuto e alla direttrice Iunti -aggiungono i genitori del musicale- ma da loro ancora nessuna risposta. Abbiamo fatto presente che secondo l’art.1 della Convenzione la rescissione unilaterale era illegittima e adesso che abbiamo anche il sostegno del Conservatorio esigiamo la revoca immediatadi quel provvedimento ingiustificato”.

Dal canto suo anche il M° Ciuffa parla chiaro e se da una parte rammenta che “il fine di qualsiasi istituto formativo di ogni ordine e grado e della sua dirigenza dovrebbe essere l’interesse preminente dei propri studenti” dall’altra precisa che “saranno necessari passi ufficiali da parte del Liceo Mariotti affinché si rinnovi o anche stipuli una convenzione ex-novo eventualmente più agile (disponibilità da noi data già a suo tempo e non raccolta). Da parte del Conservatorio ci sarà la massima apertura. Ovviamente è necessaria anche quella del Liceo…”.

La questione resta dunque aperta. Intanto “quelli del musicale” incassano un’altra vittoria importante e si preparano a una nuova battaglia: il ripristino dell’orchestra del Liceo, già premiata nel 2018 con il Baiocco d’oro dal Sindaco Romizi per aver reso onore al nome della città di Perugia ottenendo importanti riconoscimenti a livello nazionale, un progetto che univa le energie e i talenti musicali degli studenti e delle studentesse di tutto il liceo, non solo del musicale, e che inspiegabilmente non è stato più attivato. Come molti altri. E questo ben prima della pandemia.

(Per restare aggiornati: https://www.facebook.com/mariottimusicaleunofficialfanpage)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*