Da lunedì 15 marzo, a Perugia, riaprono anche le tre scuole dell’infanzia

 
Chiama o scrivi in redazione


Da lunedì 15 marzo, a Perugia, riaprono anche le tre scuole dell’infanzia

Da lunedì 15 marzo, a Perugia, riaprono anche le tre scuole dell’infanzia

Dopo la riapertura dei nidi d’infanzia e dei centri per bambini e famiglie, da lunedì 15 marzo riaprono anche le tre scuole dell’infanzia gestite dal Comune di Perugia. Come per i primi, al fine di garantire la sicurezza contro il Covid-19 e accogliere i bambini con la massima tranquillità, anche l’infanzia osserverà, nella settimana dal 15 al 19 marzo, l’orario limitato alla sola fascia mattutina, dalle 7:30 alle 14:30.

  • I Coordinatori pedagogici delle singole strutture hanno già comunicato ai rappresentanti dei genitori l’orario specifico (entrata/uscita) per ogni sezione al fine di evitare assembramenti.
© Protetto da Copyright DMCA

A maggiore tutela, dalla settimana scorsa è attiva presso tutti i servizi educativi comunali la misurazione della temperatura al momento dell’ingresso sia dei bambini che degli accompagnatori, svolta dai volontari dell’Auser di Perugia che sono stati adeguatamente formati e dotati dei necessari dispositivi di protezione.

All’esito di una campagna che ha coinvolto i servizi sanitari della Regione Umbria, l’ASL 1 del perugino, gli uffici del Comune di Perugia, e, grazie al lavoro svolto dal Vice Sindaco Gianluca Tuteri, la stragrande maggioranza del personale che lavora all’interno dei servizi educativi per la prima infanzia è stata sottoposta a vaccinazione nei prossimi giorni i restanti. Si tratta non solo del personale educativo ma anche di quello di cucina, degli ausiliari, dei coordinatori pedagogici, degli assunti a tempo determinato per sostituzioni e di quanti negli uffici centrali hanno contatti con i servizi sul territorio.

Ad ogni modo, tutto il personale sarà dotato di mascherine FFP2 e di ulteriori dispositivi nel caso di assistenza a bambini con disabilità, mentre in tutte le strutture sono presenti dispenser di gel sanificante e sono state incrementate le pulizie e le sanificazioni.

Per la riapertura dei servizi, sia alle famiglie che al personale è stato nuovamente raccomandato di osservare scrupolosamente tutte le regole imposte per assicurare l’attuazione delle misure di sicurezza indicate nel Patto di Corresponsabilità e nell’informativa condivisi all’inizio dell’anno educativo.

Infine si ricorda che è sempre attivo il servizio regionale per effettuare test antigenici gratuiti in farmacia. Si raccomanda vivamente alle famiglie di sottoporre al test i bambini che frequentano i servizi.

1 Trackback / Pingback

  1. Articolo 26 Umbria: accogliamo con favore riapertura nidi e scuole infanzia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*