Intervento di Carla Spagnoli sulla pressione fiscale a Perugia

pressione-fiscale-record-2013(umbriajournal.com) PERUIA – Il sindaco Boccali, ormai pienamente calato nel clima da campagna elettorale, ha promesso di impegnarsi da settembre per far abbassare la pressione fiscale… Peccato che proprio sotto la sua amministrazione la pressione fiscale sia cresciuta fino a toccare per le imprese il 68%, come denunciano i dati diffusi da Confartigianato. Questa promessa, però, nei fatti viene smentita dallo stesso Boccali, che ha escluso la possibilità per una riduzione dell’Imu sui beni immobili delle imprese, che a Perugia si attesta sulla soglia massima (10,6 per mille) risultando la più alta d’Italia. Inoltre, Boccali ha promesso anche di fare il possibile per abolire dal 2014 l’odiosa tassa di soggiorno che la sua giunta ha voluto applicare: caro Boccali, se proprio vuol dare una mano alle imprese, perché non agisce subito invece di rimandare sempre a un futuro che non viene mai? Perché non si decide di abolire subito la tassa di soggiorno se proprio la vuole togliere, invece di posticipare tutto al 2014? La verità è che queste sono le ennesime promesse di quest’amministrazione che si aggiungono a quelle mai realizzate riguardo la sicurezza e il rilancio del centro storico, solite promesse da campagna elettorale! Perugini, vogliamo crederci ancora?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*