Ingegneri e geometri insieme per il progetto di ricerca ‘Casa sicura’

studio sulla muratura confinata in zona sismica

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – Alla luce degli eventi sismici che hanno interessato l’Umbria ed evidenziato la vulnerabilità del patrimonio edilizio, civile e religioso, riportando all’attenzione concetti come rischio sismico, prevenzione e resilienza, nasce il progetto di ricerca ‘Casa sicura: tecniche antisismiche innovative nella tradizione delle costruzioni’. Il progetto è condotto dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia e finanziato dallo stesso Dipartimento, con Fondazione Cassa di risparmio di Perugia, Ater Umbria, Collegi dei geometri e geometri laureati delle province di Perugia e di Terni e Bcc Credito cooperativo Spello e Bettona.

La firma della convenzione per il finanziamento del progetto, che intende studiare il comportamento, verificare l’efficienza, e promuovere l’utilizzo della muratura confinata per le costruzioni in zona sismica, è in programma lunedì 4 dicembre, alle 11.30, a Perugia, nella sede del Collegio dei geometri in via Campo di Marte 9. Saranno presenti Enzo Tonzani e Alberto Diomedi, presidenti rispettivamente dell’Ordine dei geometri di Perugia e di quello di Terni, Massimiliano Gioffrè e Giovanni Gigliotti, professori del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, Umberto Tassi membro del Comitato di indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Alessandro Almadori, presidente Ater Umbria.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*