Confindustria Terni imprenditori a confronto con sindaco Leonardo Latini

 
Chiama o scrivi in redazione


Confindustria Terni imprenditori a confronto con sindaco Leonardo Latini

Confindustria Terni imprenditori a confronto con sindaco Leonardo Latini

Economia locale, sostenibilità ambientale come leva di sviluppo, infrastrutture, riqualificazione urbana e promozione della cultura d’impresa. Sono questi i principali temi affrontati nel corso dell’incontro tra gli imprenditori della Sezione Territoriale di Terni di Confindustria Umbria e il sindaco di Terni Leonardo Latini. Un confronto aperto sul rilancio economico del territorio, che si è svolto nella sede ternana di Confindustria Umbria in occasione del Consiglio Direttivo della Sezione, riunito sia in presenza che in videoconferenza. A fare gli onori di casa il Presidente della Sezione di Terni, Giammarco Urbani, e il Vicepresidente Tullio Camiglieri.

“Questo incontro – ha sottolineato il Presidente Giammarco Urbani – è significativo poiché dimostra l’attenzione dell’Amministrazione verso le nostre imprese, che sono centrali per la ripresa economica del territorio. Dal confronto e dal lavoro di squadra nascono stimoli, idee e i migliori progetti”. Il Presidente Urbani ha ricordato l’impegno della Sezione di Terni di Confindustria Umbria, che nel tempo ha più volte collaborato con le istituzioni per realizzare progetti orientati allo sviluppo e alla crescita del comprensorio: dalla rivalorizzazione di aree industriali alla rigenerazione urbana e salvaguardia dell’ambiente come leva di sviluppo attraverso il progetto “Urban Regeneration”.

“L’obiettivo del progetto – ha ricordato il Presidente Urbani – è arrivare ad un vero e proprio bilancio di sostenibilità del Distretto industriale del nostro territorio e, così facendo, attrarre anche talenti e investimenti, generando nuove opportunità di crescita economica e occupazionale”. Si è poi parlato della promozione della cultura anche attraverso l’Art Bonus, con cui le aziende della Sezione hanno lasciato un segno tangibile nella installazione della statua di Mark Kostabi. Affrontato inoltre il nodo-infrastrutture, strategico non solo per la crescita del territorio ma anche per favorire l’attrattività turistica.

“Il futuro della città – ha detto il sindaco Leonardo Latini – va ripensato. L’emergenza Coronavirus ci ha messo di fronte ad una dura realtà e bisogna saper mettere in campo una reazione corale. Per questo mi sto relazionando con le diverse associazioni di categoria del territorio. Ho voluto che ci fosse nel comune di Terni una Direzione ambiente proprio per dare un segnale significativo ed azioni concrete sulle questioni ambientali. In tale prospettiva, il progetto di rigenerazione urbana presentato da Confindustria Umbria e Fondazione Carit è un tassello importante che dovrà vedere il coinvolgimento delle istituzioni locali. Terni – ha evidenziato – non ha bisogno di uno sviluppo meramente alternativo all’industria ma di vettori di crescita che ad essa si affianchino. La cultura industriale declinata con le istituzioni può significare una nuova idea di città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*