Lorenzo Barone dopo 44 giorni di viaggio raggiunge il Polo del Freddo

 
Chiama o scrivi in redazione


Lorenzo Barone dopo 44 giorni di viaggio raggiunge il Polo del Freddo

Lorenzo Barone dopo 44 giorni di viaggio raggiunge il Polo del Freddo

“Ci sono arrivato” – con queste parole Lorenzo Barone sulla sua pagina Facebook annuncia che “dopo 44 giorni di viaggio ho raggiunto il Polo del Freddo ad Ojmjakon!” Nel suo post la foto dove si vede Lorenzo con la bici, il braccio alzato, il cerotto sul naso congelato, la neve tutta intorno e alle spalle il cartello che dice ‘Oymyakon, Polo del Freddo, -71,2 gradi’ (la città più fredda della Siberia).

Il 22enne viaggiatore solitario è partito lo scorso 16 gennaio da San Gemini per attraversare da solo, in bicicletta ed in pieno inverno, la zona più gelida del mondo. “Non so quante persone siano arrivate fin qui, in bici, d’inverno, senza assistenza, dopo aver percorso oltre 1.500 km, ma dire di essere il primo o l’ultimo non mi cambia la vita – scrive sul post -“.

Ha affrontato imprevisti di ogni tipo durante questi 44 giorni: “Ciò che cambia la mia vita è l’emozione di raggiungere questo traguardo, è un po’ come per un alpinista raggiungere la vetta dei suoi sogni dopo averla pensata ed immaginata così tanto, da sembrargli al suo arrivo di esserci già stato. L’esperienza accumulata in Lapponia e sul Pamir – aggiunge – mi ha permesso di affrontare questo viaggio con “facilità” divertendomi, ed essendo ormai a fine febbraio anche se di notte scende ancora sotto i -40°C di giorno sale a -30°C ed il termometro esposto al sole mostra addirittura -20/-25°C, le giornate sono più lunghe e finalmente posso lasciarmi un po’ andare. Questa non è la fine, il percorso che ho di fronte a me è ancora molto isolato e ci sono oltre 1.000 km da percorrere”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*