Variante covid, ottocento positivi dopo il vaccino, hanno la brasiliana

 
Chiama o scrivi in redazione


Variante covid, 97 i positivi dopo 15 giorni seconda dose vaccino

Variante covid, ottocento positivi dopo il vaccino, hanno la brasiliana

Dopo il vaccino anti Covid, sia con prima o seconda dose, in Umbria a reinfettare è in massima parte la variante brasiliana. Marco Cristofori, del nucleo epidemilogico regionale insieme al commissario Massimo D’Angelo, ha fatto quadro di coloro che si sono positivizzati dopo aver fatto vaccino. Contagi che, a quanto pare, al momento non portano comunque il soggetto coinvolto ad una ospedalizzazione. Tutto si basa su dati, aggiornati al 13 aprile, che vedono a 559 il numero di soggetti positivi dopo la prima dose e a 233 quelli dopo la seconda. 84 entro la settimana, 52 entro la seconda e 97 dopo la terza. Nella maggior parte delle persone che si sono infettate dopo la seconda dose è stata riscontrata dopo il sequenziamento la variante brasiliana.

«E’ ormai assodato che in Umbria – aggiunge Cristofori – il 32% dei casi di positività hanno questo tipo di variante per la quale gli attuali vaccini risultano meno efficaci». “I soggetti infettati dopo la vaccinazione accusano solo forme paucisintomatiche o hanno sintomi simili ad una influenza e non ci sono comunque condizioni severe di malattia in soggetti vaccinati”. Lo dice il commissario regionale per l’emergenza Coronavirus, Massimo D’Angelo. Nelle reinfezioni – ha poi ribadito Cristofori – la forte prevalenza è la variante brasiliana ed in gran parte è così almeno dove è stata sequenziata”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*