Va in escandescenza per il ricovero della madre, gli Agenti lo calmano

Va in escandescenza per il ricovero della Va in escandescenza per il ricovero della madre, gli Agenti lo calmano, gli Agenti lo Va in escandescenza per il ricovero della Va in escandescenza per il ricovero della madre, gli Agenti lo calmano, gli Agenti lo calmanocalmano

Va in escandescenza per il ricovero della madre, gli Agenti lo calmano

Il personale della Squadra Volante della Questura di Perugia è intervenuto, nella serata di ieri, dopo la segnalazione pervenuta alla Sala Operativa da parte di una Guardia Giurata in servizio presso l’Ospedale Santa Maria della Misericordia.


Fonte Ufficio Stampa
Polizia di Stato Perugia


Un uomo, a seguito del ricovero dell’anziana madre a causa di un malore, è andato in escandescenza perché contrario alla sua permanenza in ospedale. I sanitari hanno cercato in ogni modo di rassicurarlo, chiarendo che la madre era risultata positiva al Covid-19 e pertanto il suo ricovero si era reso obbligatorio.

La reazione dell’uomo si è subito mostrata accalorata tanto da rendere necessaria la presenza dell’addetto alla sicurezza il quale, non riuscendo a riportarlo alla calma, ha chiesto l’intervento degli agenti della Polizia di Stato.

Gli operatori della Volante, dopo aver identificato l’uomo – classe 1971 – hanno chiesto delucidazioni sulla sua contrarietà al ricovero. L’uomo ha spiegato di essere contrariato dal fatto di non poterla vedere e riportare a casa.

I poliziotti, a quel punto, lo hanno rassicurato sulla necessità del ricovero al fine di garantire all’anziana madre tutte le cure necessarie presso la struttura ospedaliera. L’uomo, confortato dalle parole degli agenti e dei sanitari, si è convinto a lasciare l’ospedale e a ritornare presso la propria abitazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*