Umbria, portale prenotazione vaccino anti covid-19 va in tilt

 
Chiama o scrivi in redazione


Umbria, portale prenotazione vaccino anti covid-19 va in tilt

Era stato ripristinato per qualche ora e poi di nuovo è andato in tilt. Il sito internet per la vaccinazione anti covid -19 è ancora ko. “Attenzione l’assistito inserito non rientra nella attuale campagna di vaccinazione attiva”. E’ la scritta che hanno trovato diverse persone in fase di prenotazione. E’ accaduto a diversi insegnati, ma anche a delle persone anziane.

© Protetto da Copyright DMCA

In particolare a una donna nata il 17 marzo 1932, quindi di 89 anni non è stato possibile proseguire perché dopo l’inserimento del codice fiscale, compariva una scritta rossa. Eppure nel sito c’è scritto: “In questa fase si possono prenotare per la vaccinazione: tutti i cittadini con più di 80 anni, gli operatori sanitari, il personale scolastico docente e non docente (inclusi supplenti) di età compresa tra 18 e 54 anni. I soggetti delle categorie sopra elencate non assistiti in Umbria si possono prenotare solo in farmacia. I soggetti risultati positivi al Sars-Cov-2 possono vaccinarsi solo se sono stati positivi prima del 01/09/2020”.

La comunicazione della regione era la seguente: “Saranno aperte a partire dalle 8,30 del 24 febbraio, le prenotazioni in Umbria per il personale docente e non docente della scuola e dell’Università. Il personale docente e non docente della scuola statale, dal febbraio alle ore 8.30, potrà prenotarsi direttamente tramite il Portale https://vaccinocovid.regione.umbria.it/cup/ e presso le farmacie … Tutti i cittadini, nati da febbraio a dicembre 1941, nel 1939 e negli anni precedenti potranno prenotare la vaccinazione a partire da giovedì 25 febbraio alle ore 8.30. La loro vaccinazione, con vaccino Pfizer, inizierà lunedì 1 marzo e proseguirà nei mesi di aprile e maggio”.

Né nel primo, né nel secondo caso è stato possibile prenotare il vaccino, perché il portale è andato in tilt, forse per un problema tecnico.

“Per i nati dal 1941 la prenotazione per la somministrazione del vaccino, che è aperta da oggi, sarà consentita progressivamente al compimento degli 80 anni in quanto in questa fase la campagna vaccinale è riservata a tutti i soggetti che li hanno già compiuti alla data della prenotazione: a precisarlo è la Regione Umbria. Il commissario per l’emergenza Massimo D’Angelo ha sottolineato che per le categorie vulnerabili con patologie, ma sotto gli 80 anni, c’è ancora da aspettare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*