Tossicodipendente prende a calci e pugni ai Carabinieri, e loro lo arrestano

Black friday anche alla droga, 35 dosi di coca in mano pronti da spacciare

Tossicodipendente prende a calci e pugni ai Carabinieri, e loro lo arrestano

Castiglione del Lago: cittadino italiano sotto effetto di stupefacenti, arrestato dopo aver aggredito i Carabinieri. Nella nottata di ieri 18 novembre 2018 i militari della Stazione Carabinieri di Castiglione del Lago, intorno alle 23,30, nel corso di un normale servizio perlustrativo finalizzato alla repressione dei reati contro il patrimonio e l°uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti, sono intervenuti in Località Rigutini del Comune di Castiglione del Lago, dove un soggetto italiano, del luogo, era a bordo del proprio autoveicolo, in zona appartata e priva di illuminazione.

I militari hanno chiesto i documenti all’uomo e le motivazioni circa la sua presenza in quel posto ed hanno notato, da subito, che sul cruscotto del veicolo era presente una bustina di cellophane con dei residui di polvere bianca, verosimilmente sostanza stupefacente del tipo cocaina.

Ritenuto, il soggetto, in stato di alterazione psicofisica da recente assunzione di sostanza stupefacente, veniva sottoposto a perquisizione personale e veicolare, non rinvenendo altro stupefacente.

Successivamente, invitato dai militari a sottoporsi ad accertamenti clinici per accertare lo stato di alterazione, si è rifiutato di fornire quanto richiesto e, alterandosi, dopo aver ripetutamente provocato e minacciato il personale operante, si è scagliato violentemente contro di loro sferrando violenti calci e pugni ed opponendosi ad ogni tentativo di riportarlo alla ragione.

Dopo una breve colluttazione, l°equipaggio della Stazione Carabinieri riusciva finalmente ad immobilizzare ed a trarre in arresto M.G. 30enne, italiano, disoccupato, gravato da precedenti di polizia, residente nel Comune lacustre.

Purtroppo, nel corso dello scontro, il trentenne è riuscito ad attingere i militari in varie parti del corpo, che sono rimasti feriti riportando lesioni configurabili in contusioni varie: trauma contusivo al dito della mano e una lussazione ad una spalla. L’arrestato è stato condotto a Castiglione del lago, presso gli uffici del Comando Stazione e, al termine delle consuete formalità, è stato ristretto nella camera di sicurezza della Compagnia di Città della Pieve, in attesa del rito direttissimo, che è stato celebrato nella mattinata di oggi 19 novembre. L°arresto è stato convalidato e l’uomo è stato rimesso in libertà con obbligo di presentazione alla P.G.  [Carabinieri]

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*