Suv nel Milanese ritrovato a Perugia, denunciato per ricettazione un 35enne

Suv nel Milanese ritrovato a Perugia, denunciato per ricettazione un 35enne
Capitano Tamara Nicolai

Suv nel Milanese ritrovato a Perugia, denunciato un 35enne

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Perugia hanno denunciato a piede libero per l’ipotesi del reato di ricettazione un trentacinquenne residente a Perugia, già noto ai Carabinieri con precedenti di polizia. Nel corso della notte, la pattuglia dei Carabinieri in servizio di pronto intervento è stata inviata dalla Centrale Operativa nel quartiere “Prepo” a seguito della segnalazione di un’auto oggetto di furto, parcheggiata in un piazzale di Via Settevalli. Giunti sul posto, i militari hanno trovato l’auto una SUV, con lo sportello lato conducente aperto e un soggetto che armeggiava all’interno dell’abitacolo.

I militari hanno proceduto così all’identificazione dell’uomo il quale ha dichiarato immediatamente di avere il possesso dell’auto dal 12 luglio, in attesa del perfezionamento della vendita, fornendo una copia conforme della carta di circolazione intestata da una ditta con sede in Nord Italia.

I sospetti dei Carabinieri

Le motivazioni addotte dall’uomo non sono bastate però a distogliere i sospetti dei Carabinieri che hanno proceduto alla perquisizione del veicolo, a seguito della quale, all’interno dell’abitacolo, nascosta tra i sedili anteriori, è stata rinvenuta la chiave d’accensione della vettura senza alcun portachiavi, un telefono cellulare con carica batterie di cui l’uomo ha rivendicato il possesso e una carta di circolazione relativa ad un’altra autovettura di cui l’uomo non ha saputo spiegare la provenienza.

I militari hanno deciso così di accompagnare il trentacinquenne presso gli uffici della caserma per successivi accertamenti, a seguito dei quali il veicolo è risultato essere stato rubato in data 10 luglio in un Comune dell’hinterland milanese. Per il trentacinquenne è pertanto scattata la denuncia per ricettazione, mentre il veicolo è stato posto sotto sequestro, in attesa di ulteriori accertamenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*