Si barrica in casa panico a Tolentino impegnata Sos di Gorizia di Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Si barrica in casa panico a Tolentino impegnata Sos di Gorizia di Assisi
stelladitalianews.com/

Si barrica in casa panico a Tolentino impegnata Sos di Gorizia di Assisi

Ore di terrore a Tolentino in centro storico, un uomo di 53 anni P. R., si è barricato in casa e ha tenuto sotto scacco le forze dell’ordine per diverse ore. Aveva con s* due fucili e ha minacciato di fare fuoco, per poi, però, arrendersi ai Carabinieri. E sul luogo, da Assisi, è partita la Sos, Squadra Operativa di Supporto composta da 4 militari. Sono i carabinieri che vediamo sempre presidiare le basiliche della città serafica.

Dopo lunghe trattative, condotte dal comandante provinciale di Macerata dei carabinieri col. Michele Roberti, i militari sono riusciti a fare irruzione in casa, ma l’ uomo si era rifugiato nell’ ultima stanza, da dove poi è uscito nudo consegnandosi ai carabinieri.

Quando l’ uomo si era chiuso in casa, urlando e brandendo uno dei fucili, la strada era stata immediatamente interrotta al traffico e l’ abitazione circondata. Nelle vicinanze si era anche appostato un appostato anche un reparto speciale, pronto ad intervenire. Per convincerlo ad aprire la porta, era stato proposto di fare entrare il fratello gemello e un nipote.

Quando Romagnoli ha aperto, però, i carabinieri con il reparto speciale del 13/o battaglione ‘ Gorizia’ hanno fatto irruzione. Si sono sentite delle grida: “Getta il fucile!”, ma non è stato esploso nessun colpo. Romagnoli si era rifugiato nell’ ultima stanza, sempre imbracciando il fucile. Ma alla fine è uscito e si è consegnato ai militari. In casa c’ era anche la madre di 83 anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*