Sgombero a Fontivegge, Nucleo decoro polizia locale, altro successo

Il capitano Rosella Giusepponi guida l'intervento di sgombero con successo,

Sgombero a Fontivegge, Nucleo decoro polizia locale, altro successo

Sgombero a Fontivegge, Nucleo decoro polizia locale, altro successo

Sgombero a Fontivegge – Questa mattina, il Nucleo Decoro Urbano della Polizia Locale ha ottenuto un importante successo a Fontivegge, contribuendo al mantenimento della sicurezza residenziale nella zona. Intorno alle ore 9, il capitano Rosella Giusepponi, alla guida del nucleo, ha coordinato con successo lo sgombero di un appartamento situato in Piazza del Bacio, precedentemente occupato illegalmente da tre extracomunitari. L’intervento, condotto in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale (Asl), scrive il nostro preziosissimo collaboratore, Lorenzo Brunetti, ha rivelato le gravi condizioni igieniche dell’abitazione, che era stata occupata senza utenze di gas ed elettricità per un periodo prolungato.

«Il sindaco Romizi e l’assessore Merli meritano un ringraziamento personale – scrive ancora Lorenzo Brunetti – per la loro determinazione e impegno nella realizzazione del progetto speciale di Polizia Locale, che si è dimostrato un prezioso patrimonio aggiuntivo per garantire la sicurezza del quartiere. La loro visione – aggiunge – ha contribuito al successo dell’operazione odierna, dimostrando chiaramente l’efficacia del progetto nel ripristinare l’ordine e la tranquillità a Fontivegge».

L’intervento del Nucleo Decoro Urbano rientra nella strategia più ampia di preservare la qualità della vita nella zona residenziale. Lo sgombero dell’appartamento, precedentemente occupato in modo illegale, non solo mira a ripristinare la legalità, ma anche a migliorare le condizioni igieniche e a garantire la sicurezza dei residenti.

L’Asl, intervenendo congiuntamente all’operazione di sgombero, ha giocato un ruolo cruciale nel constatare e affrontare le problematiche sanitarie del luogo, contribuendo a garantire che l’abitazione tornasse a essere un ambiente salubre per chiunque la abiti.

La situazione dell’appartamento, privo di servizi essenziali come gas ed elettricità, sottolinea la precarietà delle condizioni di vita per coloro che lo occupavano illegalmente. L’azione della Polizia Locale non solo mira a far rispettare la legge, ma anche a proteggere i diritti e il benessere della comunità locale.

«In conclusione – scrive ancora Lorenzo Brunetti -, l’operazione riuscita di oggi sottolinea l’importanza di un’efficace collaborazione tra le forze dell’ordine, l’amministrazione locale e le istituzioni sanitarie. Il progetto speciale di Polizia Locale si conferma un elemento cruciale per mantenere la sicurezza e migliorare la qualità della vita nel quartiere di Fontivegge. Il sindaco Romizi e l’assessore Merli possono legittimamente essere orgogliosi del loro contributo a rendere Fontivegge un luogo più sicuro e salubre per tutti i suoi residenti».

Era presente, per supporto, anche una pattuglia della Polizia di Stato.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*