Espulso straniero, aveva reagito, a Fontivegge, a un controllo anti Covid-19

 
Chiama o scrivi in redazione


Espulso straniero, aveva reagito, a Fontivegge, a un controllo anti Covid-19

Nel corso dell’attività di controllo del territorio, una pattuglia della Polizia di Stato in servizio per verificare il rispetto delle disposizioni relative al contenimento della diffusione pandemica COVID-19, ha notato una coppia che si aggirava nel piazzale antistante la Stazione Ferroviaria di Fontivegge decidendo così di procedere al controllo.

L’uomo, identificato per un cittadino marocchino classe ’76, con numerosi pregiudizi di Polizia, ha subito opposto resistenza al controllo di Polizia risultando, a seguito di accertamenti, irregolare sul Territorio Nazionale.

  • La donna, classe ’90, con pregiudizi di Polizia anche per rapina, è risultata residente in Foligno.

 Al termine degli accertamenti la coppia, non avendo alcun motivo per restare in centro, è stata allontanata da Perugia: la donna con Provvedimento del Foglio di Via Obbligatorio da Perugia per anni 3 emesso dalla Divisione Anticrimine; l’uomo, una volta deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale è stato accompagnato presso il locale Ufficio Immigrazione ed espulso dal Territorio Nazionale con Ordine del Questore di Perugia.

E’ tutt’ora in corso una vasta operazione interforze di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in zona Fontivegge, disposta con ordinanza dal Questore della Provincia di Perugia, nella quale risultano impegnati oltre 25 elementi delle Forze dell’Ordine appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri ed alla Guardia di Finanza.

Nell’operazione, realizzata attraverso un’azione sinergica supportata anche da agenti del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche, della Squadra Mobile della Questura di Perugia e da unità cinofile antidroga della Guardia di Finanza, sono al momento sottoposte a controllo numerose persone grazie ad un controllo territoriale strategicamente pianificato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*