San Martino in Campo, prima dell’assalto un’altra abitazione

 
Chiama o scrivi in redazione


San Martino in Campo, prima dell'assalto un'altra abitazione

San Martino in Campo, prima dell’assalto un’altra abitazione La caccia ai malviventi va avanti senza soste. Gli inquirenti cercano di tirare fuori dall’auto indizi utili che possano permettere di rintracciare la banda fuggita via, martedì pomeriggio a San Martino in Campo, dopo lo speronamento delle auto della Polizia. L’Audi nera abbandonata dai ladri, intanto, era ricercata dalle forze dell’ordine da tre settimane. La Scientifica sta tentando di isolare impronte nell’auto.

Le tante segnalazioni dei cittadini nei luoghi dei furti parlavano proprio di quel modello di auto, con targa straniera. Pare addirittura – scrive il Messaggero dell’Umbria oggi – che possa aver condotto i banditi a vere e proprie scorribande lungo la E45, anche in zona Marsciano e fino a Todi.

Intanto, la Scientifica ha repertato gli attrezzi da scasso e esaminato l’auto nei minimi dettagli, alla ricerca di impronte digitali o tracce di dna. La gente della frazione ha paura. Prima dell’assalto di martedì, un’abitazione era stata svaligiata dai ladri.

I furti – raccontano i residenti alla nazione Umbria – sono iniziati il sabato sera del 13 ottobre, hanno visitato 5 o 6 case, tutte in fila, passando dagli orti comunicanti tra le case e la ferrovia. Poi il 23 novembre alle cinque del pomeriggio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*