Rissa nella notte tra bande rivali, straniere, in discoteca alla periferia Perugia

La droga, così come l'ultimo episodio, potrebbe essere la causa della rissa

Rissa nella notte tra bande rivali, straniere, in discoteca alla periferia Perugia

Rissa nella notte tra bande rivali, straniere, in discoteca alla periferia Perugia

Rissa nella notte – E’ accaduto ancora, sempre di notte e questa volta c’è chi dice a suon di coltellate, azione violenta però non confermata da nessuna delle fonti ufficiali che abbiamo consultato. La discoteca è la stessa, ci dicono, sempre alla periferia di Perugia dove, nottetempo, due gruppi di stranieri, forse, albanesi, si sono affrontati, di nuovo corpo a corpo. Uno di queste bande, da quanto ci raccontano, sarebbe di Ponte San Giovanni e l’altra di Santa Maria degli Angeli.

Tra loro anche un nord africano

Tra loro anche un nord africano che, stando a quanto ne sappiamo noi, sarebbe finito in ospedale a farsi medicare delle ferite lacero contuse. Il fattaccio, la cui sequenza da ricostruire credeteci non è stata affatto facile,  sarebbe successo ieri notte tra le ore 3 e le 4.

Rissa nella notte, due gruppi si affrontano davanti ad una discoteca, alla periferia di Perugia 📸🔴 FOTO E VIDEO

Ma non sappiamo se all’esterno o dentro la discoteca. Sono bande composte da ragazzi molto giovani, tutti tra i 20 e i 22 anni. Durate le fasi, concitatissime, e’ comparso anche un coltello, ma la sicurezza del locale sarebbe riuscita a bloccare chi aveva la lama. Arma che, quindi, non ha colpito né ferito nessuno. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Comando Provinciale di Perugia. Al loro arrivo la rissa, però, era già terminata.

La droga, così come l’ultimo episodio, potrebbe essere la causa della rissa

I Militari stanno indagando per cercare di capire i motivi della sfida. La droga, così come l’ultimo episodio, potrebbe essere la causa della rissa. Resta, comunque, il fatto che tutto è avvenuta nei pressi o dentro allo stesso locale notturno dove, sabato, scorso si erano già sfidati due gruppi, uno di Ferro di Cavallo e l’altro di Ponte San Giovanni e sempre albanesi. La situazione, così come abbiamo già detto nell’ultimo articolo, si fa sempre più complicata. Le bande che si scontrano sono molto violente e molto spesso gli addetti alla vigilanza non riescono ad intervenire in tempo. A causa di episodi alcuni locali vengono chiusi per un po’ di tempo, ma poi riaprono e si ricomincia da capo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*