Ricatta un connazionale per il reddito di cittadinanza, denunciato dai carabinieri


Scrivi in redazione

Ricatta un connazionale per il reddito di cittadinanza, denunciato dai carabinieri

Ricatta un connazionale per il reddito di cittadinanza, denunciato dai carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Terni hanno deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica un cittadino romeno, classe ’86, resosi responsabile dei delitti di ricettazione e tentata estorsione nei confronti di un altro connazionale, dirimpettaio. Entrambi sono residenti a Terni da alcuni anni, disoccupati, uno dei due riceve regolarmente il reddito di cittadinanza. Da diversi giorni la vittima non riusciva più a trovarne la tessera per l’accredito, pensando di averla accidentalmente perduta. Per tale motivo si era portato presso una caserma dei Carabinieri, denunciandone lo smarrimento.

Solo dopo qualche giorno l’amara sorpresa: non solo il proprio dirimpettaio ne era venuto in possesso ma aveva iniziato a ricattarlo, intimandogli di consegnare la somma di 150 euro in contanti per poter riavere indietro la propria tessera. La vittima non si è piegata al ricatto: rivolgendosi di nuovo ai Carabinieri e denunciando i fatti ha dato origine all’attività investigativa, conclusasi con una perquisizione a casa del denunciato che ha avuto esito positivo. La tessera è stata dunque ritrovata e già riconsegnata al legittimo proprietario, il connazionale è stato invece deferito all’Autorità Giudiziaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*