Rapina di Arrone, uno dei malviventi dai domiciliari al carcere

Poco più che maggiorenne era stato posto ai domiciliari

Rapina di Arrone, uno dei malviventi dai domiciliari al carcere

Rapina di Arrone, uno dei malviventi dai domiciliari al carcere

Rapina di Arrone – Nel corso della mattina a Terni, i Carabinieri del Comando Stazione di Terni hanno arrestato, in esecuzione di una ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Terni, uno dei tre autori della cruenta rapina avvenuta nell’aprile scorso in danno di un supermercato di Arrone, i cui responsabili erano stati individuati ed arrestati nel giro di ventiquattro ore dai Carabinieri anche grazie alle importanti testimonianze raccolte nelle immediatezze dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia carabinieri di Terni.

Uno dei tre indagati, poco più che maggiorenne, era stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, pertanto sottoposto a stringenti prescrizioni stante la sua riconosciuta pericolosità sociale, essendo stato riconosciuto colpevole di altra rapina, analoga nelle modalità esecutive, commessa nel 2021 sulla riviera romagnola.

Nonostante questo, durante i numerosi controlli effettuati dai Carabinieri di Terni per verificare il rispetto degli obblighi imposti dalla misura cautelare, il giovane risultava aver violato le prescrizioni cui era costretto. Per tali violazioni degli obblighi derivanti dalla misura cautelare in atto, i militari hanno richiesto una misura maggiormente “afflittiva”. In conseguenza di tali segnalazioni, l’Autorità Giudiziaria ternana emetteva un ulteriore provvedimento, prevedendo stavolta la custodia in carcere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*