Raffaele Cantone si insedia alla Procura della Repubblica di Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Raffaele Cantone si insedia alla Procura della Repubblica di Perugia

Raffaele Cantone, nuovo procuratore capo di Perugia, ha varcato l’ingresso degli uffici della procura, circa un’ora dopo ha giurato dinanzi alla presidente del Tribunale, Mariella Roberti. L’ex presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione è arrivato intorno undici nella sede del tribunale. Ad attenderlo tv nazionali, giornalisti locali e curiosi.

La cerimonia ufficiale di insediamento – senza pubblico e giornalisti, a causa delle stringenti misure anti-Covid – è avvenuta alla presenza di pochi invitati. Oltre alla presidente c’è il collegio con la presidente della Sezione Penale, Carla Giangamboni, e due giudici, il procuratore aggiunto Giuseppe Petrazzini e alcuni sostituti (Gemma Miliani, Tullio Cicoria, Gianpaolo Mocetti e Paolo Abbritti). Unico invitato il procuratore generale Fausto Cardella, andato in pensione appena un mese fa.

Prima della cerimonia di insediamento ha fatto una breve dichiarazione ai giornalisti: “Ci tenevo solo a dire che sono particolarmente onorato di questa occasione che mi ha dato il Consiglio Superiore della Magistratura, ci metterò tutto l’impegno e l’energia nei prossimi quattro anni”. Cantone, nel pomeriggio ha incontrato i sostituti procuratori e il personale amministrativo che lavora in via Fiorenzo Di Lorenzo.

Il neo procuratore Raffaele Cantone è stato eletto il 17 giugno dal plenum del Consiglio superiore della magistratura dopo una discussione molto accesa. E’ originario di Napoli ha 57 anni, vive sotto scorta dal 2003, dopo la scoperta del progetto di un attentato ai suoi danni organizzato dal clan dei Casalesi che ha combattuto all’epoca dell’Antimafia alla procura di Napoli. Dal 2007 è al Massimario della Cassazione. Nel 2014 diventa presidente dell’Autority. Incarico dal quale si dimetterà nel luglio 2019, con una lettera aperta, convinto a rientrare in magistratura. Presenterà domanda per tre procure: Torre Annunziata, Frosinone e Perugia.



 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*