Pozzo di Gualdo Cattaneo zona rossa, anche due carabinieri positivi al Covid-19

 
Chiama o scrivi in redazione


Pozzo di Gualdo Cattaneo zona rossa, anche due carabinieri positivi al Covid-19

Pozzo di Gualdo Cattaneo zona rossa, anche due carabinieri positivi al Covid-19

Accessi e uscite bloccati! Non si entra e non si esce dalla piccola frazione di “Pozzo” di Gualdo Cattaneo. E’ zona rossa e ieri la presidente della Regione Donatella Tesei ha deciso dopo essersi confrontata a lungo con il sindaco Enrico Valentini e sentito il prefetto di Perugia Claudio Sgaraglia. Il tutto dopo che l’84% dei tamponi eseguiti ha dato esito positivo e gli epidemiologi hanno individuato un cluster. Lo scrive oggi la Nazione Umbria.

Un focolaio che ha coinvolto 53 persone. La frazione ha 600 residenti. La catena del contagio potrebbe essere iniziata proprio lì e sembra inarrestabile. I tecnici della Asl stanno verificando se ne i giorni precedenti si siano verificate occasioni che abbiano determinato assembramento di persone.

Il lascia passare è concesso solo a militari, personale della Protezione civile, medici e farmacisti. Chiuse tutte le attività necessarie e sanificazione di tutte le aree comuni. Gli approvvigionamenti alimentari saranno garantiti da Protezione civile e Vigili del fuoco. Al sindaco l’incarico di verificare le ordinanze di isolamento.

A Pozzo, avevano prestato servizio due dei sei militari risultati contagiati. In particolare si tratta di due carabinieri che avevano svolto servizi di controllo in occasione delle elezioni suppletive, particolarmente contestate perché celebrate all’inizio dell’emergenza umbra, dell’8 marzo scorso. E’ quanto riportato oggi su La Nazione Umbria.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*