Polizia stradale intensificherà i controlli su strada fino al 18 dicembre

Polizia stradale intensificherà i controlli su strada fino al 18 dicembre

Polizia stradale intensificherà i controlli su strada fino al 18 dicembre

A partire da lunedì 5 dicembre e fino a domenica 18 dicembre, la Sezione della Polizia Stradale di Perugia, nell’ambito del calendario “ROADPOL”, network delle polizie europee, intensificherà i controlli su strada al fine di prevenire il fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

La nuova campagna di controlli, denominata “ALCOOL & DRUGS”, riguarderà il controllo degli utenti che, soprattutto il fine settimana, all’uscita dalle discoteche o dai locali notturni, si mettono alla guida dei veicoli dopo aver assunto sostanze alcoliche e droghe, creando un pericolo per sé e per gli altri utenti della strada.

La campagna di prevenzione – alla quale hanno aderito le forze di polizia di tutti i Paesi dell’Unione Europea – ha come finalità quella di elevare i livelli di sicurezza sulle strade italiane, non solo mediante le attività internazionali congiunte di controllo e contrasto delle violazioni all’interno di specifiche aree strategiche, ma anche con campagne di prevenzione e di informazione che, educando gli utenti della strada in merito alle condotte da tenere alla guida e ai rischi conseguenti all’inosservanza delle regole del Codice della Strada, contribuiscono a ridurre il numero di vittime causate dagli incidenti stradali.

Gli agenti della Sezione della Polizia Stradale di Perugia effettueranno dei monitoraggi lungo le principali strade statali con servizi specifici e controlli specificamente dedicati alla verifica della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope, utilizzando le speciali apparecchiature in dotazione quali l’alcol test e il “drug read”.

Nel prossimo fine settimana, inoltre, gli agenti della Polizia Stradale di Perugia si avvarranno anche della collaborazione del personale dell’Ufficio Sanitario della Questura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*