Polfer, “daspo” urbano per 5 stranieri per molestie alla stazione Fontivegge

 
Chiama o scrivi in redazione


Polfer, “daspo” urbano per 5 stranieri per molestie alla stazione Fontivegge

Polfer, “daspo” urbano per 5 stranieri per molestie alla stazione Fontivegge

1.651 identificati, 5 persone denunciate a piede libero, 208 servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie, 64 treni scortati, 19 pattuglie automontate, nr. 6 daspo urbani. Questo il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo nella settimana appena trascorsa.

La PolFer di Perugia, a seguito di indagine, ha denunciato un 22enne italiano che nel marzo scorso, a bordo di un treno regionale, si era reso responsabile di un furto in danno di una viaggiatrice. Denunciata una 50enne peruviana che controllata a bordo di un treno regionale, si è rifiutata di fornire le proprie generalità agli agenti. Eseguiti gli accertamenti di rito la donna è stata deferita all’Autorità Giudiziaria competente.

La PolFer di Foligno, giovedì, ha denunciato per rifiuto di fornire le proprie generalità, resistenza a Pubblico Ufficiale ed interruzione di un Pubblico Servizio, un 50enne italiano che era a bordo di un treno regionale diretto a Roma, senza indossare la prevista mascherina. L’uomo sottoposto a controllo dagli agenti, oltre ai reati contestati, è stato anche sanzionato di 400 euro, in base all’attuale normativa anti – COVID 19.

Inoltre, la PolFer di Perugia, venerdì, ha sottoposto a “daspo” urbano 5 cittadini ghanesi che hanno molestato le persone presenti alla fermata dell’autobus posta di fronte l’ingresso della Stazione di Perugia Fontivegge. I giovani sono stati anche sanzionati amministrativamente in base alla vigente normativa sulla Sicurezza Cittadina

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*