“Più forze dell’ordine, più sicurezza”: lo slogan della fiaccolata di Perugia

Fiaccolatadi Luana Pioppi

(Umbriajournal.com) PERUGIA – Aumentare il numero di Carabinieri e l’orario di apertura della caserma di Ponte San Giovanni di Perugia. Con questo obiettivo è stata promossa la “Fiaccolata per la sicurezza”, l’iniziativa tenuta martedì sera a Ponte San Giovanni ed organizzata dal Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza di Ponte San Giovanni e da Confcommercio Perugia. Un corteo di persone si è radunato presso il cva locale per poi attraversare via della Scuola e tornare indietro. In testa alla fila Sergio Mercuri, presidente di Confcommercio Perugia, e Franco Granocchia, portavoce del Comitato. Entrambi i rappresentanti hanno ribadito l’intenzione di promuovere, in vari modi, la sicurezza della zona dei Ponti a fronte dei numerosi e crescenti episodi di reati contro la persona e il patrimonio.

Il tema della sicurezza, infatti, è tra quelli ritenuti prioritari per Confcommercio Perugia che è intenzionata a sostenere tutte le iniziative finalizzate a migliorare la situazione attuale ed a mettere, essa stessa, in campo una serie di misure a tutela delle imprese. Il problema della sicurezza è stato al centro della recente Assemblea elettiva. La nuova giunta, infatti, si è impegnata a perseguire con tenacia tutte le attività possibili per migliorare le condizioni in cui si trovano oggi le imprese del terziario, le più esposte al rischio criminalità, sia attraverso la sollecitazione alle Forze dell’ordine per un rafforzamento dell’azione di prevenzione e controllo, sia attraverso la stipula di convenzioni con le assicurazioni e con le banche per finanziamenti finalizzati alla dotazione di impianti di allarme.

«Ci siamo già battuti per la realizzazione della nuova caserma – ha affermato anche il portavoce del Comitato, Franco Granocchia – ed ora chiediamo più forze dell’ordine e più controlli notturni nella zona dei Ponti che comprende di circa 60mila abitanti, 27 banche, 11 uffici postali, il centro commerciale più grande della zona ed un aeroporto. La caserma di Ponte San Giovanni conta solo 10 carabinieri: troppo pochi per seguire tutto».

La fiaccolata sarà solo una delle iniziative che il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza di Ponte San Giovanni vuole promuovere per cambiare la situazione. Il suo portavoce, Granocchia, ha detto che il prossimo passo sarà quello di chiedere di fare un censimento nell’area della zona dei Ponti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*