PERUGIA, PUB ETNICO IN VIA SICILIA. ANCORA UNA RISSA

cazzotti
rissa

RISSA2“Stesso storia, stesso posto, stesso bar…- diceva una canzone di qualche anno fa – ma la realtà è seria e richiede interventi decisi. E’ inutile girarci intorno, bisogna chiudere quel locale.” Così il consigliere del Fdi Emanuele Prisco che torna a denunciare i gravi fatti di ordine pubblico che si sono verificati anche ieri sera nei pressi di un locale etnico in Via Sicilia. Ubriachi, la solita rissa tra stranieri culminata con l’intervento e l’arresto operato dalla forze dell’ordine, cittadini preoccupati ed esasperati.

L’attività è stata già chiusa lo scorso settembre, a seguito dell’ennesimo episodio di inciviltà che si era lì verificato. Questa situazione di degrado perdura e rappresenta un oggettivo impedimento alla serena vivibilità del quartiere, aggravando una situazione già da tempo interessata da fenomeni di grave entità.

 

“Ho rispetto delle Istituzioni e delle regole – aggiunge Prisco – ma credo che il Sindaco debba portare anche all’attenzione della Questura e della Prefettura l’ipotesi di chiudere questa attività. Non capisco come la Giunta non possa ritenere urgente adottare interventi in quest’ambito. L’intera area del Bellocchio – insiste ancora Prisco –  è da tempo interessata da fenomeni di degrado che hanno spinto prima i residenti a farsi carico di garantire la vivibilità dell’area mediante servizi di vigilanza privata e poi l’Amministrazione comunale ad attivare anche un servizio di videosorveglianza. Oggi servono soprattutto fatti, ma si continua a “sonnecchiare”. Credo sia sufficiente vedere le telecamere comunali poste proprio lì davanti per maturare un naturale convincimento. Chiedo infine al Sindaco – conclude Prisco – le famose ordinanze sulla somministrazione di alcolici e su l’uso di contenitori metallici che sono in vigore anche in quest’area, che fine hanno fatto?”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*