PERUGIA, PIAZZA GRIMANA ILLEGALITÀ DIFFUSA: UN NEMICO DA SCONFIGGERE A TUTTI I COSTI

foto2di Elisa Tortoioli
(umbriajournal.com) PERUGIA – I cittadini di Piazza Grimana insorgono. Nella piazza si leggono striscioni quali “Perugia muore”, “salviamo Perugia” che descrivono l’insofferenza da parte dei cittadini verso un problema divenuto centrale nella loro quotidianità: la criminalità collegata al mercato dello spaccio. L’obiettivo di questa Assemblea popolare è risvegliare la coscienza civica ed attivare iniziative che promuovano la sicurezza. Partecipa attivamente alla manifestazione il sindaco Wladimiro Boccali. Il sindaco è ottimista, parla di una Perugia “viva” e ritiene che con la collaborazione dei cittadini il problema della criminalità possa essere quantomeno attenuato. Numerosi interventi di persone che esprimono il loro disagio e sono accolte da grandi applausi. L’esigenza dei più è quella di tornare a rivivere la

 


Perugia che era un tempo. Il sindaco Wladimiro Boccali ritiene che con l’aiuto delle forze dell’ordine già in questi giorni, si otterranno risultati in quest’area e in diverse parti della città. L’obiettivo è la repressione dell’attività criminale e la maggiore collaborazione con i cittadini. Il sindaco afferma che da parte dell’amministrazione comunale vi è il massimo dell’ attenzione e i risultati che stanno ottenendo sono positivi. Il progetto per risanare la condizione di Piazza Grimana riguarda principalmente la riqualificazione urbana e l’organizzazione dei servizi sociali. Il sindaco ribadisce l’importanza della collaborazione con i cittadini e il suo personale impegno.

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*