Omicidio Umbertide, uccise connazionale, finisce in carcere responsabile

Omicidio Umbertide, uccise connazionale, finisce in carcere responsabile

Omicidio Umbertide, uccise connazionale, finisce in carcere responsabile

Nei giorni scorsi, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagna di Città di Castello, hanno dato esecuzione ad un provvedimento del Tribunale di Perugia a carico di un 42enne di nazionalità marocchina.

All’uomo, arrestato dai Carabinieri per l’omicidio di un connazionale di 35 anni avvenuto ad Umbertide la notte del 17 ottobre 2020, dopo un periodo di detenzione ed a seguito di richiesta dei difensori, erano recentemente stati concessi dalla Corte d’Appello gli arresti domiciliari presso un familiare.

“Il Tribunale di Perugia – Sezione riesame provvedimenti restrittivi della libertà personale – a seguito di appello da parte del Pubblico Ministero presso il Tribunale di Perugia che si è soffermato sull’efferatezza e brutalità della condotta posta in essere dall’imputato – scrive il procuratore Raffaele Cantone in una nota -, ma anche sul pericolo di fuga che è stato ritenuto particolarmente rilevante, ha accolto l’appello dell’Autorità Giudiziaria disponendo l’immediata custodia cautelare in carcere dell’imputato.

Umbertide, omicidio passionale nella notte, lite per una donna tra stranieri 📸🔴 FOTO E VIDEO

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*