No alla chiusura del dormitorio per senzatetto cva Rimbocchi, manifestazione a Perugia 📸 FOTO E VIDEO 🔴

 
Chiama o scrivi in redazione


No alla chiusura del dormitorio per senzatetto cva Rimbocchi, manifestazione a Perugia 📸 FOTO E VIDEO 🔴

“No alla chiusura del dormitorio per senzatetto” e poi “Non chiudete il dormitorio. Vogliamo un posto, dove abitare tutto l’anno! Risposte e diritti per tutti!” E’ quanto scritto su due striscioni tenuti in mano da alcuni ospiti del CVA dei Rimbocchi. Una manifestazione di protesta è stata fatta in piazza Italia nella giornata di domenica 23 maggio 2021. Ad organizzarla alcuni di loro che da giorni stanno vivendo una situazione insostenibile.

Da domenica 16 maggio, allo scadere dell’ordinanza del Comune di Perugia, le persone senzatetto che erano ospiti nel dormitorio dei Rimbocchi si sono ritrovate senza un luogo dove passare la notte, senza un pasto o la possibilità di farsi una doccia. Da domenica mattina, i senzatetto sono in completa autogestione, sopperendo ai bisogni di prima necessità solo grazie al supporto di singole persone, nella completa e totale assenza delle istituzioni.

“Siamo delle povere persone che non abbiamo nessuno, siamo in difficoltà enorme, chiediamo l’apertura del dormitorio – dice uno di loro proveniente dalla Palestina, a Perugia da 20 anni -. Ci serve una mano, chiediamo che rimanga aperto come rifugio, non solo per me, ma per tanti altri come me. E’ come se fossimo in guerra, abbiamo paura. Ho lavorato, facevo l’imbianchino e il muratore e con il coronavirus sono senza lavoro e ora mi ritrovo senza casa e senza niente. Alla fine siamo delle povere persone e non siamo cattivi”.

Un altro ragazzo gambiano a Perugia da 7 anni dive che non ha lavoro a causa del Covid e non riesce a pagare affitto e si è rifugiato al Cva Rimbocchi e chiede l’apertura del dormitorio.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*