‘Ndrangheta si sta radicando anche in Umbria, lo ha detto il procuratore Gratteri

'Ndrangheta si sta radicando anche in Umbria, lo ha detto il procuratore Gratteri
Ph Francesco Gori

‘Ndrangheta si sta radicando anche in Umbria, lo ha detto il procuratore Gratteri

Anche in Umbria “possiamo cominciare a parlare di radicamento della ‘ndrangheta”. Lo ha sottolineato il procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri. Lo ha fatto presso il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia, in occasione del libro “Fuori dai confini – La ‘ndrangheta nel mondo”.

“Della presenza della ‘ndrangheta in tutta Italia e quindi anche in Umbria ne abbiamo contezza da almeno 20 anni” – ha spiegato il magistrato. “In questa regione – ha aggiunto – c’è e anche di recente abbiamo fatto dei processi in Calabria che hanno interessato soprattutto attività di riciclaggio”.

Il libro “Fuori dai confini. La ‘Ndragheta nel mondo” è stato scritto da Gratteri insieme ad Antonio Nicaso, storico delle organizzazioni criminali. La presentazione del volume vuole essere l’occasione per analizzare il fenomeno delle infiltrazioni mafiose, partendo dalla recente pubblicazione di uno dei magistrati più esposti nella lotta contro la ‘ndrangheta. In questo nuovo libro gli autori svelano i territori in cui la presenza l’organizzazione criminale è più forte, mostrando come essa si premuri di rimanere al passo coi tempi.

L’iniziativa è stata organizzata dalla professoressa Simona Bigerna del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia insieme a Massimo Pici, segretario generale provinciale del Sindacato italiano unitario lavoratori polizia (Siulp), con il patrocinio di Regione Umbria, Comune di Perugia e Umbra Acque.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*