Movida selvaggia, vertice in Questura per migliorare i controlli

Movida, una notte da incubo in centro a Perugia, droga, urina ed escrementi umani

Movida selvaggia, vertice in Questura per migliorare i controlli

Un nuovo vertice tra Questura e Comune è previsto in settimana per cercare di migliorare ancora i servizi di controllo in centro storico a Perugia. Degrado, spaccio, consumo di droga, rumori molesti e vandalismi tornano alla ribalta, soprattutto nel fine settimana. La zona più calda è quella di Porta Sole e via Bontempi, via Mattioli, scalette di Piazza Piccinino, dove i giovani spesso si ritrovano.


di Morena Zingales
Fonte: Nazione Umbria


Le telecamere sono state installate, ma la situazione non è migliorata. “E’ peggiorata – dice il nostro informatore residente in via Mattioli -. I furbetti, solo così possono essere chiamati, hanno escogitato un piano pur di non farsi scoprire o inquadrare dalla telecamera, mentre spacciano e si fanno di cocaina. Si posizionano sotto la telecamera, proprio nel cono d’ombra della stessa e con il cappuccio in testa si drogano, fumano canne, spacciano, bevono, urinano e vomitano”.

I furbetti della telecamera, si drogano sotto, con cappuccio in testa, e non si fanno vedere

Il comandante della polizia locale, Nicoletta Caponi, ha visionato alcune immagini, ma erano tutti incappucciati o con il volto coperto. E’ difficile individuare coloro che spacciano, sporcano o compiono atti vandalici. Chi spaccia o chi consuma lo fa nel giro di pochi secondi e le forze dell’ordine non fanno in tempo ad arrivare. Tra la telefonata e l’intervento, a volte passano ore. Non è possibile mettere un agente in ogni via, ecco che i residenti vorrebbero schierare la vigilanza privata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*