Minori, il Garante a Spello: “La tv li rispetti”

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA PEDOFILIA E LA PEDOPORNOGRAFIA“Rispettare i principi sottoscritti in materia di media e minori primo fra tutti quello che vincola la loro partecipazione alle trasmissioni televisivi e al massimo rispetto della loro persona”. L’esortazione è venuta da Vincenzo Spadafora, autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, in un messaggio ad un convegno sul disagio minorile organizzato a Spello da Utopia 2000, una cooperativa sociale che si occupa di case famiglia. Convegno che si è tenuto ieri ed oggi.

“Quando si ha a che fare con bambini ed adolescenti, soprattutto in contesti così delicati – ha spiegato il garante – non ci si possono permettere leggerezze e superficialità. Sono consapevole, perché ho avuto modo di sperimentarlo personalmente, che vi è già la presenza di una significativa

sensibilità in materia di molti giornalisti, editori, autori e i responsabili di palinsesto. Da questa si può partire per far nascere un percorso di costruzione condiviso affinché le buone prassi possano concretizzarsi prima ed oltre le Carte sottoscritte”.

Spadafora si è detto pronto a ad “aprire tavoli di dialogo e di confronto” sulle questioni che riguardano i bambini e gli adolescenti e “a ricevere suggerimenti e ad ascoltare, perché – ha concluso – soltanto lavorando in rete riusciremo ad ottenere risultati concreti. I media, in questo senso, rivestono un ruolo fondamentale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*