Lo colpisce al volto con una bottiglia di vetro, arrestato a Foligno

Foto generica

Lo colpisce al volto con una bottiglia di vetro, arrestato a Foligno

Irregolare sul territorio nazionale e già ben noto agli uomini del Commissariato di Foligno in quanto più volte autore di reati contro il patrimonio, in materia di sostanze stupefacenti e contro la persona. E’ questo l’identikit di un 31enne marocchino che, nella serata del’8 settembre, ha aggredito per futili motivi un giovane nordafricano, colpendolo al volto con una bottiglia di vetro.

L’episodio si è verificato poco prima delle ore 21, nella centralissima Piazza della Repubblica, e non ha avuto conseguenze più pesanti soltanto grazie al pronto intervento della Volante.

All’arrivo dei poliziotti, infatti, il marocchino, che già aveva ferito al volto il proprio contendente, si accingeva a colpirlo nuovamente, questa volta con un portacenere che aveva appena asportato da un bar. I poliziotti, però, lo hanno bloccato in tempo, dopodiché lo hanno condotto in Commissariato al fine di ricostruire compiutamente l’accaduto e procedere nei suoi confronti.

Fondamentale, in tal senso, si è rivelata la collaborazione di alcuni cittadini che avevano assistito all’aggressione e che hanno fornito una testimonianza molto chiara intorno agli eventi, permettendo così di inchiodare il 31enne alle proprie responsabilità.

Nei suoi confronti, gli uomini del Commissariato hanno quindi proceduto ad un arresto in flagranza per il reato di lesioni personali aggravate, mentre il soggetto aggredito se l’è cavata con 4 giorni di prognosi. Stamane, presso il Tribunale di Spoleto, si è svolta la relativa udienza di convalida, all’esito della quale il giudice ha convalidato l’arresto in flagranza ed ha applicato al marocchino la misura cautelare degli arresti domiciliari.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*